Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

19 Aprile 2019

Post di: Carlo Cisbani

Storia e cultura del Messico precolombiano (1a parte)

Nella Valle del Messico, a prime culture arcaiche, i cui resti affiorarono sotto eruzioni vulcaniche, si sovrapposero, in differenti età storiche, due popolazioni di opposta provenienza: da sud, i Maya ed i Chorotega (spinti dall’avanzata dei Maya stessi); da nord, in successive emigrazioni, i Nahua, il cui nome significava “Chiaro Parlanti”. Primi tra questi furono

Il Regno di Zvonimiro

Adolf Hitler, impegnato ad organizzare una grande campagna militare nei Balcani, per aiutare l’alleato Benito Mussolini e consolidare la situazione strategica della Germania, decise, il 27 marzo 1941, di dare inizio all’invasione di quelle terre, dopo aver appreso dell’assunzione del potere, a Belgrado, di militari favorevoli alla Gran Bretagna. La Wehrmacht diede una nuova impressionante

Le russe borghesi (2a parte)

“Morta” la moglie, il marito era libero di risposarsi, ma questa libertà era vincolata da precise norme. La Chiesa Ortodossa permetteva ad un uomo di rimanere vedovo o divorziare per non più di due volte, così che la terza sposa diventasse anche l’ultima. Perciò l’uomo che avesse esagerato nel maltrattare le sue prime due compagne,

Le russe borghesi (1a parte)

Non si può certo dire che nella Russia del XVII Secolo esistesse un tipo femminile specificatamente autoctono, giacchè il sangue di quel popolo era un misto di componenti slave, tartare, baltiche, ecc.. Idealmente, forse, la donna russa era affabile ed avvenente, con capelli castano chiari ed un corpo che, dopo l’adolescenza, tendeva ad appesantirsi. Ciò

Il Sessantotto… e dopo (2a parte)

La rottura del Sessantotto spingeva invece in senso opposto, verso le grandi contrapposizioni. Fecero la loro comparsa posizioni che, in seguito, vennero chiamate “operaiste”, di origine intellettuale, ma che conquistarono un’influenza apprezzabile nel quadro più attivo del sindacato. L’idea che l’attacco al capitalismo si potesse realizzare nella fabbrica, mettendo in crisi il processo di accumulazione

Il Sessantotto… e dopo (1a parte)

L’instabile equilibrio generale dell’Italia della seconda metà degli anni Sessanta fu travolto, alla fine di quel decennio, da una nuova ondata di lotte operaie. Ma non si trattò di un fatto isolato. Tutto il mondo capitalistico industrializzato fu scosso, in quel periodo, da eventi politici significativi, segnale di cambiamenti di vasta portata. La crisi investì

La politica dell’energia

Tutti sono sempre molto attenti alle evoluzioni, assai altalenanti, del prezzo del carburante. I media danno costantemente notizie connesse al problema, riferendosi ormai solo ai Paesi del Medioriente, produttori quasi assoluti del quantitativo di petrolio importato e detentori delle riserve, in barili accantonati, che determinano i reali movimenti di mercato. Ma nessuno sa (chi sapeva

Una vicenda controversa

Fu suicidio per un amore impossibile o una duplice esecuzione, giustificata da un’ambigua “Ragion di Stato”? Sono trascorsi centotrenta anni dalla morte dell’Arciduca Rodolfo, trentunenne erede al trono degli Asburgo-Lorena e della sua amante, la Baronessina diciassettenne Marie Alexandrine von Vetsera, eppure, ancora oggi, non è del tutto chiaro ciò che accadde la notte di

Capitolo chiuso!

Badoglio si è suicidato! La notizia, peraltro ripetutamente smentita, si diffonde ugualmente, con la velocità di un fulmine, in tutta Italia. La stampa, specialmente quella dei quotidiani milanesi, la diffonde con ostinazione. A Roma, viene ripristinato il servizio di illuminazione cittadina, soprattutto per dare un sostanzioso contributo alla forze di polizia, impegnate nel combattere la

La canzone americana: storia, cronaca e costume (2a parte)

In realtà, che cosa attirava gli americani e ben presto anche gli europei, verso quella nuova musica? Indubbiamente si avvertiva in quelle canzoni, che nascevano all’ombra dei grattacieli, una forza misteriosa, un fascino diverso dal solito. Un quid che le distingueva. Avevano il sapore dolce-amaro di un cocktail, evocavano insieme mondi antichi e nuovi modi

Post più vecchi››