Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

17 Giugno 2019

Post di: Carlo Cisbani

Aviazione, aiuto! (2a parte)

Nella primavera del 1942, il nuovo Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale Rino Corso Fougier, facendo brutalmente il punto della situazione della sua Forza Armata a Mussolini, evidenziò che dall’inizio della guerra erano andati perduti 2660 apparecchi (e 5000 uomini) e ne restavano 1800, la maggior parte dei quali in cattivo stato. A ciò si

Aviazione, aiuto! (1a parte)

L’importanza decisiva che riveste l’aviazione, a partire dal secondo conflitto mondiale, fino ai giorni nostri, è argomento noto e scontato. Non c’è bisogno di essere dei tecnici per rendersi conto del peso che ha avuto la guerra aerea, nelle zone d’operazione, negli attacchi agli impianti industriali, nelle aree di riserva e di sostegno. E’ poi

Ssst….sono commercianti di maiali (2a parte)

L’espressione piacque ed ebbe fortuna. Da quel momento, il semovente “S.L.C.” (siluro a lenta corsa) si chiamò “maiale”. I primi due prototipi furono testati nell’ottobre 1935, nella base navale di La Spezia. Tale fu l’entusiasmo suscitato, durante la presentazione allo Stato Maggiore della Marina, che l’Ispettorato Sommergibili, diretto dall’Ammiraglio Mario Falangola, ne commissionò altri due.

L’aquila senza artigli

Fino ad allora, nessuno avrebbe mai pensato che sarebbe potuto accadere. Ma da allora il cammino della storia, con una “escalation” esponenziale, ha preso una direzione capace di cambiare, per sempre, la vita dell’umanità. Tutto iniziò proprio quarant’anni fa, quando la mattina del 1° aprile 1979, l’Iran si svegliò, dopo il voto referendario di due

Quel film perduto

Agli inizi del 2014, durante alcune ricerche negli archivi di stato americani, in vista delle celebrazioni per il 70° anniversario dello sbarco alleato in Normandia, avvenuto il 6 giugno del 1944, alcuni ricercatori della “Biblioteca Presidenziale Eisenhower”, trovarono casualmente quattro bobine di un filmato, realizzato tra il 6 ed il 9 giugno (in linguaggio militare:

I novant’anni di Braccio di Ferro

Un marinaio muscoloso e tatuato, orgoglioso del suo tatuaggio, accanito fumatore di pipa e goloso di spinaci, con una scatoletta sempre a portata di mano, da strizzare, per prendere a pugni il rivale Bruto, in difesa della magrissima fidanzata Olivia: questo l’amatissimo personaggio di Braccio di Ferro. Il 17 gennaio 1929, fece la sua prima

Lo squadrismo fascista: contrastata realtà storica

Sono state sinonimo di spavalderia, di forza, di assolutismo, di cattiveria, di sadismo. Criticate e condannate da moltissimi che credevano nell’ideologia del momento, venivano tollerate, temute, molte volte sfruttate. Era questo il fenomeno dello “squadrismo fascista”, che divise in due il Regime. Nel 1920, l’allora Capo del Governo, Giovanni Giolitti, si trovò, rispetto al fascismo,

Storia e cultura del Messico precolombiano (1a parte)

Nella Valle del Messico, a prime culture arcaiche, i cui resti affiorarono sotto eruzioni vulcaniche, si sovrapposero, in differenti età storiche, due popolazioni di opposta provenienza: da sud, i Maya ed i Chorotega (spinti dall’avanzata dei Maya stessi); da nord, in successive emigrazioni, i Nahua, il cui nome significava “Chiaro Parlanti”. Primi tra questi furono

Post più vecchi››