Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

25 Ottobre 2020

Le macerie dell’Europa


L’Europa si è suicidata con la Prima ma, soprattutto con la Seconda Guerra Mondiale. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale una parte dell’Europa finì sotto il controllo dei russi, l’altra parte sotto la sfera di influenza degli Stati Uniti.
Secondo me lo siamo ancora oggi. Certi ambienti della destra evangelicale statunitensi non vogliono l’emancipazione dell’Unione europea e la sua indipendenza. Stesso discorso per quanto riguarda i russi.
Noi europei siamo schiacciati tra Stati Uniti e Russia. Ci si stanno mettendo anche i turchi.
Il vero problema siamo noi. E’ da noi che dipende la ripresa dell’Europa.
Dobbiamo riprenderci le nostre tradizioni, rovinate dalle due guerre mondiali. Capire che disuniti non si va da nessuna parte. I sovranisti di fatto, secondo me, fanno il gioco degli Stati Uniti e della Russia. Capisco che la guerra non la vuole nessuno, ma dovremmo potenziare le nostre Forze Armate per dipendere meno dagli Stati Uniti.
Ho fatto questi due disegni un po per rappresentare alla fine della Seconda Guerra Mondiale e un po perché tutto sommato oggi non ci siamo ancora tolti di dosso quelle macerie.

Tags: ,