Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

14 Ottobre 2019

Algarve: non solo una vacanza estiva


L’Algarve è la parte più a sud del Portogallo, nonché una delle più gettonate in Europa per chi vuole fare una vacanza al mare. Il clima è mite e mediterraneo tutto l’anno, il che la rende una destinazione da scegliere praticamente in ogni stagione.
Non esiste luogo in Portogallo come l’Algarve, specialmente quando si è alla ricerca di una località di mare, dove passare le vacanze estive tra spiagge da sogno e un’atmosfera serena e rilassata.
Nonostante l’acqua sia spesso gelida, alcune spiagge dell’Algarve sono davvero da non perdere. Una spiaggia adatta alle famiglie è quella di Galè mentre a Praia do Vau si trova anche l’argilla gialla, un vero toccasana per chi soffre di artrite o di problemi alla pelle. La Praia de Falesia, nei dintorni di Vilamoura è soprattutto un vero spettacolo al tramonto mentre gli amanti del windsurf potranno andare a Martinhal Beach, una lunga baia di sabbia dorata che è sempre battuta da un forte vento e offre un bel panorama sul porto insieme a quella di Praia do Amado.
L’Algarve però è una destinazione che può essere visitata non solo in estate perché ci sono moltissime città e paesini che vale la pena visitare per scoprire l’autenticità della regione. Nell’entroterra la gente vive in totale armonia con la natura circostante e conserva tradizioni che ama condividere con chi la visita.
Da Faro a Lagos, da Tavira ad Albufeira, tutta l’area è un susseguirsi di cittadine storiche e meravigliosi paesaggi naturali. Il Parco naturale di Ria Formosa è, inoltre, uno dei più grandi tesori naturali dell’Algarve e una delle 7 Meraviglie naturali del Portogallo. Con un’area protetta di circa 20.000 ettari, si estende per circa 60 chilometri lungo la costa e nei comuni di Loulé, Faro, Olhão, Tavira e Vila Real de Santo António. Tra la varietà della flora e della fauna che ospita, si trovano dune di sabbia, paludi, spiagge, forme di vita più diverse e differenti ecosistemi.
Ogni località dell’Algarve, sia sulla costa che nell’entroterra, ha una sua storia da raccontare e merita un’attenzione particolare così come la sua cucina che si divide tra la freschezza dei sapori della costa e la robustezza di quelli delle montagne.
La freschezza del pesce e dei frutti di mare è tipica della parte dell’Algarve che si affaccia sulla costa. Siamo nella terra dei pescatori, pertanto gustare quello che il mare ha da offrire è uno dei tanti piaceri locali. La Cataplana (piatto tipico con pesce, frutti di mare e patate), la zuppa di pesce (sopa de peixe), il riso con polpo (arroz de polvo), il risotto ai frutti di mare (arroz de marisco), le sardine (sardinhas), lo sgombro (cavala), il tonno (atum), il polpo con fagioli (feijoada de polvo), i calamari (lulas) e i buccini (búzios ) sono solo alcuni gustosi esempi.
Per quanto riguarda l’entroterra (nel barrocal e nella serra), i piatti tradizionali, che risentono della presenza delle montagne, sono molto più rurali come:guisados de carne (spezzatino di carne), favas à algarvia (fave) e galinha cerejada (pollo). Anche i vini – rossi e bianchi – prodotti in questa regione stanno emergendo negli ultimi anni, grazie a una nuova generazione di produttori che stanno sfruttando al meglio il mix clima e terreni, che offre l’Algarve, proprio per produrre un vino di qualità.
L’Algarve è infatti anche una meta enogastronomica d’eccellenza con la sua cucina Mediterranea (patrimonio culturale dell’UNESCO) e con influenze del mondo arabo.
L’ Algarve è una meta che affascina coloro che amano vivere in simbiosi con la natura, l’acqua, assaporando degli ottimi cibi e rilassandosi in totale tranquillità. Una meta che vale la pena visitare almeno una volta nella vita.

Tags: ,