Osimhen: a che punto siamo?


Mentre prosegue il ritiro della SSC Napoli 2023 a Castel di Sangro in Abruzzo, dove gli azzurri sono ospitati presso L’Aqua Montis Resort di Rivisondoli fino al prossimo 11 agosto 2023, si continua a lavorare per il rinnovo di Victor Osimhen.
Al momento l’intesa definitiva non è stata ancora trovata, e lo sottolineano i sei appuntamenti che De Laurentiis e Calenda hanno consumato ognuno attraverso le proprie strategie. Le parti però, continueranno a parlare nei prossimi giorni per arrivare a far convergere quegli interessi contrapposti difficili da conciliare.
Insomma, il rinnovo dell’attaccante è questione laboriosa; Osimhen ha voglia di restare, con un ingaggio che sia proporzionale all’eventuale cifra della clausola, De Laurentiis, invece, teme che il prossimo anno l’attaccante possa rimanere, per andare poi via a zero, e da scaltro manager d’azienda tende a realizzare i vantaggi economici di un rinnovo.
Osimhen vuole restare, si trova bene in maglia partenopea e vuole essere ancora protagonista, ma ovviamente chiede per il proseguimento uno stipendio più alto, in proporzione con la clausola rescissoria.
Il Napoli vuole chiudere la questione entro il 12 agosto. Ciò che è certo è che il nigeriano è incedibile per quest’estate, a meno di un’offerta folle, “un duecentino”, avanzata dal mondo saudita o da quello del Psg, l’unico club europeo capace di soddisfare le esigenze del Napoli.
Napoli-Osimhen, perché c’è una fase di stallo?
L’attesa per la chiusura dell’operazione sale, facendo scaturire tensione e preoccupazione tra i tifosi. Il nodo da sciogliere rimane il valore della clausola di rescissione da inserire nel nuovo contratto del nigeriano, che dovrebbe essere intorno ai 150 milioni di euro, anziché i 200 inizialmente richiesti da De Laurentiis, conseguentemente il nuovo ingaggio, sarà migliorato e proporzionato alla valutazione che il Napoli fa del cartellino dell’attaccante e la durata del nuovo contratto di Osimhen, oggi in scadenza nel 2025, sarà probabilmente fino al 2027.
Nelle ultime ore sarebbe emersa una nuova strategia da parte di Aurelio De Laurentiis. Il presidente starebbe pensando di inserire una doppia clausola: la prima valida per l’Europa, mentre l’altra, quasi doppia, solo per l’Arabia Saudita.
La trattativa per il rinnovo di contratto di Osimhen rappresenta senza ombra di dubbio il punto focale del mercato del Napoli campione d’Italia ed intanto per la prima giornata di campionato di Serie A, che si avvicina, Garcia dovrebbe avere a disposizione l’organico al completo.