MotoGP – Marquez inarrestabile


La gara di Le Mans, circuito posto nella regione della Loira in una pianura immersa tra castelli fiabeschi , ha segnato l’ennesima vittoria del campione del mondo spagnolo, che ha ripreso la sua marcia inarrestabile e trionfale verso la conquista dell’8.vo titolo iridato.
Dovizioso, Rossi, Vinales, Petrucci sono apparsi spettatori non paganti di quest’ennesimo successo del campione iberico. La continua e persistente crisi del compagno di squadra Lorenzo, sta mettendo ancora di più in risalto le capacità ineguagliabili di Marquez, in quanto a parità di moto, Marc vince e stravince , mentre Jorge annaspa nelle retrovie.
In partenza Petrucci, secondo, monta due soft, mentre Dovizioso inserisce delle placche di ghiaccio sotto la tuta per completare il processo di “attivazione” pregara.
La gara è molto sentita dai piloti , ma Abraham e Mir la sentono un po’ in più e commettono un errore addirittura alla prima curva durante il giro di riscaldamento e finiscono fuori pista.
Si parte e Marquez tiene bene la testa rintuzzando l’attacco di Petrucci, mentre Rossi va all’attacco e si porta in quarta. Al secondo giro Petrucci si porta in testa ma è subito sopravanzato, al primo cambio di direzione, da Marquez.
Al quarto giro Miller passa all’attacco e supera Marquez , tenendo la testa per quasi due giri. Poi l’asso spagnolo decide di passare al contrattacco e nei 21 giri successivi non ce ne sarà per nessuno. Intanto Bagnaia prende in pieno Vinales ed entrambi sono fuori gara.
I due giri appena terminati sono l’unico momento di suspense per la lotta per il primo posto. Il campione del mondo decide di aumentare il ritmo e si stacca per condurre una gara in solitaria senza che la stessa possa essere più in discussione.
L’aumento del ritmo porta ad un distacco crescente sulle due Ducati e sulla Yamaha di Rossi, che appare un po’ in difficoltà ed infatti anche Petrucci lo sopravanza portandosi in quarta posizione.
A 9 giri dal termine i riflettori sono puntati su uno spento Lorenzo che in lotta con Quartararo per la nona posizione, perde il duello, rimarcando anche per questa gara, l’impressione che il feeling con la moto non sia stato raggiunto .
A due giri dalla conclusione Dovizioso è in seconda posizione seguito da Petrucci, Miller e Rossi, gruppo questo compattatosi nel corso della gara.
Ottima gara per le Ducati che conquistano tre posizioni nei primi quattro posti.
Marquez trionfa e si porta a 8 punti di vantaggio su Dovizioso, 20 su Rins e 23 su Rossi. Desolante la 11.ma posizione in gara di Lorenzo che lo porta in 14.ma posizione in classifica con soli 16 punti.