Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

25 Novembre 2020

razzismo

Nessuno escluso

Sarà sicuramente per l’antico, solido attaccamento alla più nobile delle organizzazioni giovanili mai costituita ed al suo indiscusso e venerato ideatore, sarà per l’irrefranabile orgoglio di appartenenza, per il legame con i felici ricordi racchiusi in un’importante e remota esperienza del passato, che questa vicenda sta diventando, passo dopo passo, notizia dopo notizia, sempre più

Povero Generale Lee…

Nota del direttore: Abbattere statue, demolire templi, rimuovere nomi ed effigi da bassorilievi, sono cose già viste in passato. Il successore di Akhenaton, faraone egizio che intese introdurre il monoteismo nell’antico Egitto, fece rimuovere a colpi di scalpello il nome del suo predecessore da ogni bassorilievo. La distruzione del sito archeologico di Palmira da parte

Toscani, i ponti e le sardine

Lo confesso: non ho mai avuto simpatia per Oliviero Toscani. L’ho sempre considerato un gretto radical chic troppo pieno di sé e dei denari che nei decenni ha ricevuto dalla famiglia Benetton per quattro fotografie neanche tanto belle ma sempre e comunque offensive. Toscani ha fatto della provocazione una bandiera, ha sempre cercato di sorprendere

Calcio – No to racism, ma è solo uno slogan

Il nuovo campionato di serie A è stato annunciato e tutto il magico meccanismo che gli gira intorno si sta organizzando. Non ci ha messo molto lo staff della più organizzata e programmata delle squadre italiane. La grande signora, la pluridecorata, la S.S. Juventus Football Club, fa sapere che, in occasione dell’incontro Juventus-Napoli del prossimo

Razzismo al contrario

Il sovvertimento della scienza e della cultura basata sui fatti da parte dall’ideologia esclusivamente emotiva della Politica Identitaria sta gettando le basi per il genocidio delle popolazioni bianche. Sembra un’affermazione stravagante. Tuttavia, deriva in modo logico dalla identificazione dei Bianchi con la violenza, l’oppressione e tutti i mali del mondo. In un certo numero di

In risposta ad alcuni quesiti di lettori…

Nel mio ultimo articolo mi sono dedicato alla situazione degli afrikaneer ossia i sudafricani discendenti dei boeri che dal 1700 hanno colonizzato la parte meridionale dell’Africa. Nel portare in evidenza ciò che i bianchi stanno subendo in Sudafrica ho invitato i lettori di WeeklyMagazine ad ascoltare un discorso dell’ex n.1 del KKK non per dimostrare

Un’Apartheid per i bianchi

In questo XXI secolo, dai più definito il secolo della pace, della tecnologia (vista non come semplice atto materiale, come possedere un telefono o un computer, ma intesa come miglioramento della società) del multiculturalismo e globalizzazione stiamo assistendo ad una forma di razzismo all’inverso, perché per creare questa nuova SUPER razza unica qualcuno deve scomparire

Povero Colombo!

La città di Los Angeles ha deciso di abolire la sfilata del Columbus Day, la festa nazionale voluta nel 1937 dal presidente Roosevelt per onorare lo scopritore del continente americano. La motivazione data dai sostenitori di questa bizzarra tesi è stata che “Celebrare l’arrivo di Colombo nel 1492 è un oltraggio alle popolazioni indigene e