Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

29 Settembre 2020

Politica

Il politico conservatore – Il deep-state dello stato italiano come verme antidemocratico

Il Deep-State è un concetto che va chiarito. Prima di tutto si tratta di una funzione perversa all’interno dell’organizzazione gestionale dello Stato, potenzialmente ramificato tra Stato centrale e Stato locale, le amministrazioni pubbliche del territorio. Poi, si tratta di un insieme di persone che si muovono come un’organizzazione a se stante, cioè non quella a

Il politico conservatore – Una democrazia incompiuta e inutilizzabile

Totalitarismi, stato di polizia e idiozia istituzionale. Questa non è democrazia!  Consentitemi di disvelare L’ARCANO, perché non c’è abitudine in questo Paese a parlare di ciò che più ci affligge, e cioè l’incompiutezza e inutilizzabilità della nostra supposta democrazia. Perché Aemilia, grande processo di mafia al Nord? Perché “Bibbiano”, ove tecnici originali di servizi sociali

Perché Conte se ne deve andare

Premettendo che non ho rancori personali né motivi di astio politico nei confronti del presidente del Consiglio, ritengo sia doveroso spiegare ai lettori i motivi che mi fanno ritenere necessario e doveroso congedare al più presto l’avvocato Giuseppe Conte, esonerandolo da una funzione non sua in cui dimostra tutta la sua inconcludente insignificanza e la

Il politico conservatore – Questa non è democrazia, dal 1946 a Palamara

Nel 1946 nasce la Repubblica Italiana e nel 1947 si dà una Costituzione, in buona parte filosofica e in altra parte inattuata. La pratica perversa di oltre 40 anni di democrazia claudicante grava, sostenuta soprattutto dai vecchi partiti, sulla società italiana e sugli italiani (anche per motivi strategici) fino al cessare della “guerra fredda” con

Il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà sostiene il settore Home Restaurant

Il giovane imprenditore di Reggio Calabria Gaetano Campolo, Ceo e Founder di Home Restaurant Hotel, è stato invitato dall’Assessore ai lavori pubblici Giovanni Muraca a candidarsi a sostegno di Giuseppe Falcomatà in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Reggio Calabria. Il Sindaco e la Giunta Comunale, cogliendo le potenzialità del settore

Nicola Gratteri: il nuovo Babau

Quando eravamo piccoli i nostri genitori ci riducevano al silenzio e all’obbedienza minacciando di darci in pasto all’Uomo Nero. Noi ci rifugiavamo zitti e tremanti sotto le coperte e non fiatavamo più fino a che il sonno non si impadroniva delle nostre anime innocenti. In alcune regioni d’Italia l’Uomo Nero assumeva altri nomi: l’Ommu du

In attesa di una nuova pandemia mondiale

Dopo il COVID-19 un altro terribile morbo destinato a sterminare l’umanità. Il governo Conte ci sta già lavorando: aspettiamoci il peggio! Si manifesta con lesioni cutanee dall’aspetto di semplici escoriazioni, per questo è subdola e pericolosa, colpisce soprattutto i bambini. L’Imperial College di Londra ha previsto tra i 517 miliardi di casi e gli 823,06

I misteri di Villa Pamphilj

A Villa Pamphilj, a Roma, Giuseppe Conte ha celebrato gli Stati generali e la sua figura meschina, una serie di incontri con istituzioni internazionali, sindacati e associazioni di categoria, per discutere il rilancio economico dell’Italia dopo la pandemia. Una roba semplice insomma. Giuseppe Conte ha incontrato tutti ma più che altro ha dato ragione a

Scemocrazia: la nuova forma di governo

H.G. Wells diceva: “La storia del genere umano diventa sempre più una gara fra l’istruzione e la catastrofe”. Possiamo dire che di questi tempi questo aforisma è – se possibile – ancora più vero. In questo articolo vorrei cercare di far capire ai miei venticinque lettori quanto stia diventando difficile esercitare qualsiasi forma di intelligenza

Mister Fallimento

L’avvocato Giuseppe Conte (Giuseppi’ per gli italiani di Broccolino) è approdato al governo di questo sciagurato Paese a seguito di una militanza ben camuffata nel sottobosco del PD. Camuffata così bene da venire nominato dai pentasegati quale premier di quell’aborto vivente che è stato il governo gialloverde. Compiuta la prima missione (tenere a galla gli

Una guerra civile chiamata resistenza

«Sono appena passate le sei, qualche soldato, fermo sui marciapiedi davanti agli edifici del Ministero della Guerra e dello Stato Maggiore, saluta; ma gli altri, i più, restano come sono, berretto di traverso, viso torvo, mani in tasca. Annusano la fuga dei capi.» (Testimonianza del Generale  Giacomo Zanussi, Ufficiale addetto del Capo di Stato Maggiore

Bevilacqua e la sua visione della «sociatria», ovvero la cura responsabile della società

Possiamo affermare di non essere d’accordo. Negare però può dimostrarsi anche in un modo di celare l’evidenza delle cose. Il coronavirus, nel giro di poche settimane, si è trasformato da problema lontano a minaccia seria e controllabile soltanto con severi lock-down di cui l’Italia si è resa apripista in Occidente, stravolgendo la nostra vita quotidiana.

Il programma inconfessabile del Conte Tacchia…

In un momento per La Nazione così delicato il Conte Tacchia è riuscito a svolgere il compitino assegnatogli da Bruxelles ecco i punti essenziali che ai non stolti sono chiari già da tempo: Ristrutturazione industriale: Ossia smantellamento delle PMI che saranno acquistate per 4 soldi dalle multinazionali; Rilancio dell’economia mediante sacrifici e contributi di “solidarietà”:

Gilet arancioni: manifestazioni in tutte le piazze d’Italia

Manifestazioni in simultanea in tutte le piazze d’Italia per votare la Lira, la fine del governo Conte ed istituire un’Assemblea Costituente. I Gilet Arancioni, capitanati dal Generale Antonio Pappalardo, hanno organizzato numerose manifestazioni popolari: il 30/05/2020 dalle ore 10:00 nelle piazze di 29 città d’Italia, il 31/05/2020 a Bari ed il 2 e 3 Giugno

Libertà di complotto

Egregio avvocato Conte, ultimamente mi sono giunte alcune critiche da lettori che, a causa del contenuti di alcuni miei articoli, mi considerano un complottista. Devo confessare che in realtà certe volte mi sento un complottista alla rovescia: infatti non temo il controllo, le telecamere, le app, i vaccini, il 5G, i droni e quant’altro. Quando

Autocrazia e vane promesse non risolleveranno l’Italia

L’uomo solo al comando, l’autocrate vanitoso, il pavone dal capello impomatato e la pochette sempre a posto, si collega via FB o sulle reti televisive e tutta l’Italia pende dalle sue labbra, soprattutto casalinghe disperate, con la speranza di ritornare alla liberta’. Il Conte Tacchia, sempre elegantissimo, parte come di consueto, col suo birignao istituzionale,

Dopo il lockdown, lacrime e sangue

Circa 8,5 milioni di atti pronti a essere notificati dall’Agenzia delle entrate dalla conclusione del lockdown fino a dicembre 2020. Il dato è stato fornito dal direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, intervenuto ieri in commissione finanze della camera sul decreto legge liquidità (dl. 23/20) . Il direttore delle Entrate ha poi aperto alla possibilità di

L’uomo con la pochette

Giuseppe Conte, dopo un primo momento di sottovalutazione del problema Coronavirus, si era dichiarato prontissimo ad affrontare l’emergenza, sprofondando subito dopo nella confusione più totale: ha permesso che i media anticipassero i contenuti di decreti che non erano ancora stati emessi, provocando dei disastri come quello della precipitosa fuga da Milano e dalla Lombardia dei

Distorcere, ridicolizzare e banalizzare sono le armi politiche di chi non ha idee

È ricominciata l’opera di manipolazione della verità. Ha ragione Vittorio (NDR: Vittorio Bobba) quando dice perché mi spreco a leggere certi giornalacci. Sulla stampa di questi giorni sono apparsi articoli di presunti giornalisti che giustamente, a loro avviso, sottolineavano della preoccupazione che tanti medici e militari russi fossero ospitati nelle basi italiane per chissà quale

Un’emergenza senza fine

Lo stato di emergenza si è rivelato un’emergenza senza fine, come le guerre seguite all’11 settembre. Dalla giustizia infinita di Bush junior perché abbiamo avuto anche uno senior, discutibile come il figlio, ma si è sempre detto tale padre tale figlio, si passa molto più prosaicamente alla guerra infinita, una guerra fatta per non essere

Quella massoneria deviata che controlla il mondo

Recentemente un articolo a firma di Edoardo Bettella, apparso sul quotidiano on-line indipendente “Pop off” (che non potremmo certo definire “di destra”) sostiene che i detentori del potere italiano, europeo e mondiale sono massoni. Non massoni “ordinari”, ma appartenenti a enormi logge sovranazionali, le Ur-Lodges. Tra questi si annoverano Angela Merkel, Barack Obama, Giorgio Napolitano,

Giangrande: con la falsa quarantena si è permesso di infettare il sud Italia

Giunge una lettera in redazione da parte del dr. Antonio Giangrande, sociologo, che da una sua lettura sugli eventi che hanno portato all’epidemia in Italia. Coronavirs: altro che Immunità di Gregge. Con la falsa quarantena si è permesso di infettare il Sud Italia per salvare i padani. L’opinione del sociologo storico e scrittore Antonio Giangrande

Le 10 strategie manipolazione mediatica

Avram Noam Chomsky (Filadelfia, 7 dicembre 1928) è un linguista, filosofo, scienziato cognitivista, teorico della comunicazione, accademico, attivista politico e saggista statunitense. Docente emerito di linguistica al Massachusetts Institute of Technology, è riconosciuto come il fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, spesso indicata come il più rilevante contributo alla linguistica teorica del XX secolo. Parallelamente a ciò,

Covid-19 – Come ti combatto il virus

E’ curioso notare le differenze di strategia che gli Stati adottano per combattere un’epidemia deflagrante come quella attuale. Di seguito proviamo a focalizzarci sui diversi approcci cinese ed italiano. CINA: – Scoppia il virus. – Quarantena da subito. – Sospensione attività lavorative. – Esercito per sanificare le strade. – Costruzione ospedali in 10 giorni. –

Banchieri e bancari

Quand’è che la banca fa davvero la banca, cioè, come diceva Guido Carli, assolve alla funzione non solo economica ma anche sociale? Sicuramente quando fa arrivare il denaro dei risparmiatori là dove può produrre lavoro e quindi ricchezza. Ma non solo, anche quando aiuta le aziende a espandersi o a salvarsi da una crisi, e

Che succede oggi in Italia (2a parte)

Tuoni e fulmini non sempre sono forieri di pioggia. Italia Viva continua a minacciare di staccare la spina al governo, ciò nonostante ha votato la fiducia al governo sulle intercettazioni e sulla prescrizione, sebbene sulla prescrizione abbia votato con l’opposizione. E’la tipica coerenza Genziana (“Se perdo lascio la politica”, ecc.) Incoerente? Probabilmente hanno ragione coloro

L’altro Pertini

Trent’anni fa, il 24 febbraio, Sandro Pertini lasciava definitivamente il Partito Socialista e questo mondo. Secondo gli esegeti di più vasto seguito, fu il Presidente della Repubblica più amato dagli italiani: il presidente della gente, dei bambini, l’omino con la pipa, il partigiano che parla schietto e non rispetta il protocollo. Gli sono stati affibbiati

Che succede oggi in Italia?

La settimana che si è appena conclusa ha visto alcuni avvenimenti della politica e dell’economia italiana che a prima vista non sembrano tra loro collegati, ma ad un occhio più attento mostrano segnali preoccupanti. Partiamo dal progetto di fusione tra due delle maggiori banche italiane, Intesa San Paolo (che è già il risultato di una

Speciale elezioni – Qui c’è un clima di grande attesa

Esiste un repertorio quasi infinito di frasi di circostanza che cronisti (con la mano calcata sull’auricolare d’ordinanza) e intervistati (che non lo sanno mai usare) usano nei concitati momenti che vanno nella ‘lunga notte’ dalla chiusura delle urne ai primi risultati attendibili delle elezioni, ossia in quel lasso di tempo dall’apertura dell’edizione speciale del TG

Gigino torna a casa

E così la parabola di Giggino ‘o Bibitaro si è conclusa come gli esseri raziocinanti avevano da tempo previsto, cioè a schifìo. Portato in palmo di mano da Grillo all’origine della scalata governativa del movimento 5 Stelle, scoglio contro cui avrebbero dovuto frangersi sia le onde anomale di alcuni dissidenti della prima ora sia gli

Santa Carola Rackete

E così Carola Rackete, la giovane rasta che speronò la motovedetta della Guardia di Finanza a fine giugno scorso è stata assolta dai giudici dell’Alta Corte italiana. La Cassazione, infatti, ha respinto il ricorso della Procura di Agrigento contro l’ordinanza che lo scorso luglio aveva rimesso in libertà la giovane tedesca. La terza sezione penale

Craxi driver

Circola un video (che vi invito a guardate) che racconta i fatti accaduti a Sigonella la notte del 10 ottobre del 1985 quando caccia degli Stati Uniti dirottarono e fecero atterrare nella base catanese (allora della NATO) l’aereo di linea egiziano che trasportava i terroristi palestinesi i quali avevano sequestrato la Achille Lauro uccidendo un

Il malessere M5s si chiama democrazia

Nuove fuoriuscite dal M5s. I deputati Massimiliano De Toma e Rachele Silvestri (NDR: in foto), entrambi sono membri dal 2018 della X Commissione Attività produttive, commercio e turismo, hanno lasciato infatti i pentastellati per confluire nel Gruppo Misto. Il numero dei deputati grillini, dopo queste ultime due defezioni, scende dunque da 213 a 211. C’è,

Taranto, ora si va verso lo spegnimento

Avviato lo spegnimento dell’alto forno n.2 del polo siderurgico di Taranto, il più importante d’Italia e il secondo d’Europa. Il provvedimento della Procura, scaturito a seguito dell’inchiesta su un incidente mortale del 2015 a cui l’azienda non ha posto riparo ottemperando a tutte le prescrizioni in tema di sicurezza, segna un brutto colpo per l’Italia

ILVA, era già tutto previsto?

A costo di sentirmi dare del prevenuto e del malfidente, voglio qui esprimere un dubbio che mi assale da qualche giorno, e cioè che il pasticcio dell’ILVA sia stato freddamente pianificato. Pensiamoci un momento: Mittal Steel Company N.V. è un colosso Indo-Britannico abituato a grandi produzioni che si confronta da anni coi grandi gruppi cinesi.

La regione Campania vista dalla destra

L’avvicinarsi delle scadenze elettorali costringono partiti locali, che in occasione delle politiche e delle Europee, si sono dedicati alle polemiche e ai dibattiti nazionali, a prendere posizioni sia programmatiche che di schieramento al livello territoriale. Da questo punto di vista il centrodestra mostra certamente un ritardo, direi fisiologico perché in parte dovuto alla posizione dominante

Operazione banca…rotta

L’Italia, contrariamente a quello che pensano molti suoi figli, non è un piccolo Paese, ma un grande Paese: uno dei maggiori d’Europa – per popolazione, superficie, peso economico, prestigio storico culturale – e uno dei maggiori al mondo. La sua moneta, fra gli anni ’50 e ’60 del Novecento, è stata una delle più forti

Evasori eccellenti

Una delle meravigliose trovate di questa caricatura di comico che risponde al nome di Beppe Grillo è stata nei giorno scorsi quella di togliere il voto agli anziani, persone inutili e ignoranti, che votano a sentimento senza ragionare su quello che fanno e che – aggiungiamo noi – probabilmente non votano per i suoi figli

Nazismo e comunismo: non ci sono buoni e cattivi

Lo scorso 20 settembre il Parlamento Europeo di Strasburgo ha approvato ad ampia maggioranza (535 voti a favore, 66 contrari e 52 astenuti) una risoluzione dal titolo: “Importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa”. Di primo acchito non sembra trattarsi di nulla di importante, una delle solite deliberazioni come quella sul calibro dei cetrioli

Conte? … Un Robin Hood al contrario

Giuseppe Conte, l’uomo dalle molte facce e dalle mille risorse, è stato definito da Donald Tusk, il presidente del Consiglio europeo: “ Uno dei migliori esempi di lealtà in Europa“. “E’ sempre difficile difendere gli interessi nazionali e trovare soluzioni europee ma su di lui posso dire soltanto cose positive”, ha detto ancora Tusk, in

Pantano italiano

I 70 anni di infiltrazioni radical-progressiste condotte in tutti i settori della società, pur di arrivare a una colonizzazione totale di ogni settore della vita pubblica e finanche privata, non si possono scardinare con pochi mesi di governo, specialmente se condiviso con chi non è ostile a quelle infiltrazioni. Ecco perché oggi l’accerchiamento della Lega

Crisi di governo: ecco cosa accadrà

Il Governo costituito dall’asse Lega-M5s ha staccato la spina e si va verso nuove elezioni. In effetti avevamo visto giusto noi sin dall’inizio quando proponemmo il sondaggio (NDR: quello in foto di quest’articolo) e, nonostante il risultato determinato dal voto dei lettori, lo abbiamo così pervicacemente tenuto attivo per tutti questi mesi. Qualcuno potrebbe addirittura

Da Carola ad Albione

Non ci voleva molto a capire che la nave della ONG, entrata a Lampedusa dopo un braccio di ferro di 15 giorni circa con il ministro Salvini, avrebbe avuto una grande copertura mediatica e i tanti sostenitori della migrazione incontrollata si sarebbero strappati i capelli per dimostrare che bisogna “essere umani “ed accogliere tutti gli

L’analisi del voto europeo

Gli esiti delle elezioni europee hanno consegnato alla storia un’Italia molto diversa da quella che i partiti di sinistra volevano a forza propagandare. A vincere, al di là delle belle parole dei commenti post elettorali in cui sembra che abbiano vinto tutti, è invece chiarissimo che ha prevalso la Lega che ha raggiunto il 34,4%

Post più vecchi››