Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

17 Febbraio 2020

Politica

Speciale elezioni – Qui c’è un clima di grande attesa

Esiste un repertorio quasi infinito di frasi di circostanza che cronisti (con la mano calcata sull’auricolare d’ordinanza) e intervistati (che non lo sanno mai usare) usano nei concitati momenti che vanno nella ‘lunga notte’ dalla chiusura delle urne ai primi risultati attendibili delle elezioni, ossia in quel lasso di tempo dall’apertura dell’edizione speciale del TG

Gigino torna a casa

E così la parabola di Giggino ‘o Bibitaro si è conclusa come gli esseri raziocinanti avevano da tempo previsto, cioè a schifìo. Portato in palmo di mano da Grillo all’origine della scalata governativa del movimento 5 Stelle, scoglio contro cui avrebbero dovuto frangersi sia le onde anomale di alcuni dissidenti della prima ora sia gli

Santa Carola Rackete

E così Carola Rackete, la giovane rasta che speronò la motovedetta della Guardia di Finanza a fine giugno scorso è stata assolta dai giudici dell’Alta Corte italiana. La Cassazione, infatti, ha respinto il ricorso della Procura di Agrigento contro l’ordinanza che lo scorso luglio aveva rimesso in libertà la giovane tedesca. La terza sezione penale

Craxi driver

Circola un video (che vi invito a guardate) che racconta i fatti accaduti a Sigonella la notte del 10 ottobre del 1985 quando caccia degli Stati Uniti dirottarono e fecero atterrare nella base catanese (allora della NATO) l’aereo di linea egiziano che trasportava i terroristi palestinesi i quali avevano sequestrato la Achille Lauro uccidendo un

Il malessere M5s si chiama democrazia

Nuove fuoriuscite dal M5s. I deputati Massimiliano De Toma e Rachele Silvestri (NDR: in foto), entrambi sono membri dal 2018 della X Commissione Attività produttive, commercio e turismo, hanno lasciato infatti i pentastellati per confluire nel Gruppo Misto. Il numero dei deputati grillini, dopo queste ultime due defezioni, scende dunque da 213 a 211. C’è,

Taranto, ora si va verso lo spegnimento

Avviato lo spegnimento dell’alto forno n.2 del polo siderurgico di Taranto, il più importante d’Italia e il secondo d’Europa. Il provvedimento della Procura, scaturito a seguito dell’inchiesta su un incidente mortale del 2015 a cui l’azienda non ha posto riparo ottemperando a tutte le prescrizioni in tema di sicurezza, segna un brutto colpo per l’Italia

ILVA, era già tutto previsto?

A costo di sentirmi dare del prevenuto e del malfidente, voglio qui esprimere un dubbio che mi assale da qualche giorno, e cioè che il pasticcio dell’ILVA sia stato freddamente pianificato. Pensiamoci un momento: Mittal Steel Company N.V. è un colosso Indo-Britannico abituato a grandi produzioni che si confronta da anni coi grandi gruppi cinesi.

Post più vecchi››