Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

22 Gennaio 2021

Camorra

Un albero per non dimenticare le vittime di camorra, mafia, ‘ndrangheta

La sera del 21 novembre 2004, in una stradina secondaria del quartiere napoletano di Secondigliano, precisamente in viale privato Agrelli, nella carcassa della Fiat Seicento di suo padre, distrutta dalle fiamme, furono ritrovati i poveri resti di Gelsomina Verde, ventiduenne di San Pietro a Patierno, centro a ridosso dell’aeroporto di Capodichino, operaia in una fabbrica

Ma vi siete fatti i conti bene? Vi conviene?

Due recenti fatti di cronaca napoletana hanno riportato alla ribalta un deprecabile fenomeno purtroppo mai scomparso e sempre voracemente attivo a discapito degli onesti lavoratori : il racket o “pizzo”. Prima Ciro Scarciello, salumiere della Duchesca (rione a ridosso della stazione centrale di Napoli, così chiamato perché sede, in epoca rinascimentale, di una villa costruita