Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

23 Gennaio 2021

ambiente

Usa: Esposito (Epm), “Con Biden sensibilità verso politiche energetiche e rischi cambio clima”

Roma, 11 nov. (Labitalia) – “Con l’elezione di Biden è emersa una sensibilità verso le politiche energetiche e i rischi per i cambiamenti climatici che crea i presupposti per pianificare un nostro investimento nei prossimi 18 mesi”. Lo dice, in un’intervista all’Adnkronos/Labitalia, il consigliere delegato di Epm Carmine Esposito. Realtà leader da trent’anni nel settore

Ambiente Spa premiata fra le migliori aziende da Deloitte

Ambiente Spa è la piattaforma ecologica di trattamento dei rifiuti del gruppo GreenEnergy Holding, tra le più moderne d’Europa, con quasi 200.000 tonnellate di rifiuti gestiti nel 2019, delle quali circa l’80% recuperate, grazie alle migliori tecnologie disponibili sul mercato. La società di Torino con impianto a San Vitaliano, in provincia di Napoli, indirizza alla

Delphina hotels & resorts punta sui fornitori locali: sono più del 70 per cento grazie al progetto “Genuin Local Food Oriented®”

Muntoni: “Crediamo fortemente che il nostro ruolo sia quello di offrire agli ospiti i veri prodotti della nostra terra e che sia fondamentale supportare le realtà economiche e le piccole eccellenze dei nostri territori, aiutarle a crescere e ad aprirsi ai mercati internazionali anche grazie ai nostri ospiti. Per noi è un ulteriore modo per

Gallura: Delphina Hotels & Resorts è leader del turismo sostenibile

Più di diecimila seicento tonnellate di CO2 risparmiate nell’ultimo triennio. E’ la prima catena alberghiera italiana e una delle prime al mondo a utilizzare in tutte le strutture energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili. Muntoni (Direttore Marketing): “I risultati raggiunti sono il segnale di come si possa fare impresa rispettando e valorizzando i territori.

La natura

E’ noto che nei Paesi nordici dell’Europa si ha un grande amore e rispetto per la natura. Le città dei popoli nordici sono piene di viali alberati, parchi boscosi con prati verdi. Fuori dalle città i loro boschi sono numerosi e molto vasti. In Italia i boschi li abbiamo nei monti. In pianura e sulle

Il clima. Una bambina. Tanti interessi.

Avete notato che ultimamente è uso servirsi delle bambine per fare pubblicità? Quest’uso criminalmente strumentale sembra aver preso piede in molti ambiti e Paesi da un po’ di tempo a questa parte, vuoi per pubblicizzare una merendina, vuoi addirittura per rendere più credibili battaglie sociali di portata mondiale. L’ultimo caso è molto recente. Sul blog

Malus auto, ovvero come stangare i meno abbienti

Sia chiaro, l’ambiente va salvaguardato e le casse dell’erario rimpinguate. Ma l’ipotesi del governo di istituire una ecotassa, ossia un malus sulla tassa di possesso delle auto più anziane (e quindi maggiormente inquinanti), sembra proprio colpire le fasce più deboli della popolazione. Quelle che non possono cambiare l’auto ogni due o tre anni, ma nemmeno

Napoli: Al via il progetto SeaReN

Presentato venerdì 21 sera, nel cortile del Maschio Angioino in Napoli, il progetto SeaReN – alla scoperta del mare di Partenope. L’iniziativa, che ha finalità sociali, è stata fortemente voluta dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia e dalla Elleesseitalia Srl e vede il patrocinio del Comune di Napoli nonché la fattiva partecipazione di una folta

Napoli: Al via i blocchi del traffico

Arriva l’autunno e, come spesso accaduto negli ultimi anni, per ragioni ambientali scatta il divieto di circolazione sul territorio cittadino di Napoli. Nella buona sostanza dal giorno 1 ottobre prossimo, con eccezione della tangenziale e dei suoi raccordi verso le autostrade nonché della strada regionale ex SS n. 162 (raccordo viale Fulco di Calabria), molte

Conosci, riduci, previeni

Gli oggetti che usiamo quotidianamente contengono sostanze chimiche. Sostanze che offrono indubbiamente numerosi vantaggi e che contribuiscono in misura determinante al benessere economico e sociale. Alcune di queste sostanze possono però essere pericolose per la nostra salute e avere impatti significativi sull’ambiente a seconda delle loro proprietà intrinseche. Pertanto è necessario conoscerle per usarle in

La nebbia assassina

Siamo nel dicembre del 1952 quando quello che è stato chiamato  il “Grande Smog” si abbatte sulla città di Londra, uccidendo, in soli cinque giorni, 12 mila persone. E senza contare le oltre 150 mila che accusarono problemi di respirazione e furono ricoverati in ospedale.  La tradizionale e “poetica” nebbia londinese si trasformò in una cappa