Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

23 Settembre 2021

Editoriali

Draghi e Mattarella: nuovi partiti per il bene della cosa pubblica italiana

Mario Draghi non è un leader politico, ma uno dei vertici istituzionali dello Stato. E non va inteso come taumaturgo, ma come soggetto istituzionale che potrebbe promuovere burocraticamente una legge per fare ripartire i partiti attuali, le cui leadership non hanno interesse a cambiare, mentre un soggetto istituzionale interessato realmente al miglior governo dello Stato

11 settembre 2001: né onore né gloria

E’ difficile non sapere dire qualcosa, qualunque cosa, sulla data dell’11 settembre 2001. Ma, al di là del racconto in sé, ci sono delle premesse che vanno fatte per circostanziare meglio, almeno in via superficiale, le cause per le quali si è arrivati a tanto e vale la pena fare delle considerazioni sulle conseguenze che

Ubriachezza modesta

Nome omen, dicevano i latini: un nome un destino. La saggezza degli antichi trova riscontro ancora oggi nelle situazioni più disparate. Ad esempio, è di questi giorni la notizia delle affermazioni quantomeno alcoliche di un tal professore Alessandro Barbero, noto ai più per aver acquisito una notevole popolarità su internet grazie all’abilità divulgativa in una

L’Europa, la NATO, le guerre, le donne

In un interessante articolo sul Corriere della Sera del 28 agosto, Ernesto Galli della Loggia propone un ragionamento su come e perché fare la guerra oggi. È ancora tempo di guerre? Se si fanno guerre valoriali, quale armata occorre mettere in campo? È serio fare guerre per la democrazia? Non sembra quasi una contraddizione in

Mangiafuoco e Draghi

Con le illustrazioni di Igor Belansky. Fra le tante ragioni che ci portano a essere affezionati alla figura di Mangiafuoco, il fatto che la fantasia Carlo Lorenzini, ovvero Collodi, lo abbia reso uno dei protagonisti della storia di Pinocchio, che è di gran lunga il libro italiano più tradotto (pare che ne esistano edizioni in

Bioetica e vaccini per i minori. E’ giusto tenere in conto la volontà vaccinale del minore?

WM: Ciao Mirko e di nuovo ben ritrovato. Il documento del Comitato Nazionale di bioetica (CNB) sul vaccino antiCovid ai “grandi minori” (12-17 anni) fa discutere e parecchio, soprattutto per la scelta del Comitato di voler far prevalere la “volontà vaccinale” del minore rispetto anche all’eventuale contrarietà dei genitori. Familismo immorale o legittime rivendicazioni del

Ho deciso: sono un NO-SEM…

HO DECISO, IO NON MI FERMO AI SEMAFORI! Sono un NO-SEM: sarà la mia ribellione personale. Intendiamoci, se voi volete fermarvi ai semafori, liberissimi, mica ve lo proibisco! Ma io no: il semaforo limita la mia libertà di scelta, la mia individualità e la mia libertà di movimento. Quest’ultima prevista dalla nostra Costituzione e come

Quando il pavone fece il verso a Draghi…

Un’illustrazione di Igor Belansky si ispira al simpatico siparietto tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e un pavone vero nel Palacio de Cristal di Oporto, durante la conferenza stampa conclusiva del vertice Ue informale dello scorso maggio. Per certi pavoni umani, dalla circostanza emerge la lezione che se l’adulazione compunta, senza stile, non serve,

Draghi e lucertole alla finale di Wembley

Una squadra di draghi (l’Italia) e una educazione da lucertole (gli inglesi): l’Inghilterra non è più “Oxford”. “Educato a Oxford, Inghilterra”. Già da tempo era più che altro un modo di dire, ma il senso dell’educazione inglese persiste almeno dal 1800, nemmeno poi tanto, a pensarci. Nel mondo, figli di ricchi borghesi e di altre

L’onore ai tempi del nuovo colera

Nella seconda orazione contro Verre e nella prima orazione contro Catilina, Cicerone era solito ripetere “O tempora, o mores!”, recriminando che con passare del tempo i costumi solevano, già in quel tempo, rilassarsi. Se dopo duemila anni siamo ancora qui a ripeterlo, sarei curioso di sapere quale rigore morale aleggiasse sui fori della Roma repubblicana.

Le comiche finali

Siamo finalmente giunti alle ultime battute, anzi – dati i personaggi coinvolti – alle comiche finali. La lotta interna al movimento dei pentapitechi vede approssimarsi la fase parossistica, quella che in termini vulcanologici prelude a un’esplosione piroclastica simile a quella che nel 79 d.C. sommerse Pompei di cenere e lapilli ed Ercolano e Stabbia di

Lettera aperta al Ministro della Difesa e al Capo di Stato Maggiore dagli Ufficiali in congedo UFAIT

L’UFAIT, il Sodalizio degli Ufficiali delle Forze Armate Italiane, scrive al Ministro della Difesa e al Capo di Stato Maggiore della difesa. Lo fa con la penna del Ten. a. (ris cpl) Pierluigi De Meo, che rappresenta il giovane ma vitale Sodalizio forte già di migliaia di associati, sottolineante la montante delusione del  personale direttivo

Il caso Brusca e la strategia antimafia. Da Conte a Draghi, giustizia sempre … Brusca?

Che un ministro improvvisato, come il povero Bonafede Ministro della Giustizia nei malaugurati governi del paperotto Conte, mettesse in mostra tutto il dilettantismo pernicioso della filosofia politica grillina, figurando anche peggio di ciò che già era, a causa delle contraddizioni dell’azione antimafia, ci poteva anche stare. D’altra parte cosa aspettarsi da chi ha teorizzato che

Stresa, il frutto dell’irresponsabilità

Non avremmo mai voluto scrivere questo articolo. La pena che si prova è indicibile. Tuttavia, come è dovere del cronista raccontare i fatti, è dovere dell’opinionista approfondire le cause e le conseguenze dei fatti stessi. Mi accingo quindi a riepilogare la triste vicenda della funivia del Mottarone con animo tutt’altro che sereno e distaccato, non

Dragheide – Dragottimismo

Va detto che, rispetto a quanto equilibratamente paventato nelle “puntate” precedenti, il nostro Timoniere sta mostrando un profilo ferreo e rassicurante. Finora, come tempi e contenuti, ci ha preso in tutto. E, quando si parla seccamente di Fisco non lascia adito a dubbi: niente tasse, espansione, fiducia e forza impresa e consumi. Rimane l’ipotesi abusata

Biancaneve, il principe e il politically correct

Ha sollevato un polverone la critica feroce dei soliti decerebrati ‘politically correct’ contro la nuova attrazione del parco divertimenti Disneyland Paris dedicata alla fiaba di Biancaneve Il popolo dei nullapensanti è sempre molto rumoroso nelle sue manifestazioni e trova sempre qualche squinternato giornalista pronto a dargli corda, ché, altrimenti, sarebbero subitaneamente messi in salamoia e

Il dibattito politico tra settant’anni

Anno 2090, giugno – ore 10 del mattino: una piazza d’Italia, esterno, giorno. Immaginiamo che ai tavolini del dehors di un bar alla moda siano seduti uomini e donne che sorseggiano i loro aperitivi e leggono i loro quotidiani. Ovviamente ciascuno avrà la propria idea politica, proprio come oggi, e come oggi si innescheranno discussioni

Solidarietà per Mario Roggero (ma la legge sulla legittima difesa deve cambiare)

“Mi auguro che Mario non debba subire il calvario giudiziario vissuto da tante vittime di rapine che si sono legittimamente difese. Difendere la propria vita e la propria famiglia non può essere una colpa. Forza Mario, l’Italia onesta è dalla tua parte!” (Giorgia Meloni – FB 29/04/2021) Grinzane Cavour, piccolo comune del cuneese che solitamente

Le due malattie di Draghi

Ci siamo lasciati la settimana scorsa con i due virus del Governo Draghi. Vediamo se è cambiato qualcosa a sette giorni. PRIMO VIRUS: COVID 19.Allora, è tutto chiarissimo ormai ai semplici logici che il primo virus del Governo Draghi, la pandemia del mutageno e aerobico, cioè insidiosissimo e contagiosissimo, COVID 19 deve essere trattata a

Covid e sostegni: sono un po’ confusa!

Nel giro di ventiquattro ore ho ricevuto diverse telefonate piuttosto allarmanti da parte di amiche e conoscenti: «Sono stata al patronato e non rientro nelle manovre a sostegno!», «Il commercialista è impazzito a vedere come poter usufruire di un minimo aiuto ma niente!. Non è quello che vogliono far credere!». E mentre ascolto queste parole

Buona Pasqua da WM

A tutti i lettori di WeeklyMagazine vadano i migliori auguri di buona e serena Pasqua 2021 dalla redazione e dallo scrivente direttore. Le festitivà sono anche il momento di maggiore relax e, per noi, di qualche riflessione: talvolta, ad esempio, vorremmo fare di più (e certamente lo faremo) ma seguiremo la nostra politica dei piccoli

Esimio Dr. Aghi …. lettera aperta a Mario Draghi

Esimio Dr. Aghi, sono un cittadino di questa Repubblica e mi rivolgo a Lei in qualità di capo provvisorio del Governo. Dico provvisorio perché Lei sa meglio di me che, non appena eletto il nuovo presidente della Repubblica e rispedito al Museo Egizio l’attuale simulacro facente funzioni, si scatenerà la guerra tra i partiti che

Italia: perché Draghi e non Monti

1652 miliardi di euro, -160 miliardi di euro circa rispetto al 2019. Un crollo inaudito per il PIL italiano nel 2020. Un vero disastro, che riporta la nostra economia a livelli da anni ’90. Non ci si salva senza la crescita economica. Sembra un gioco di parole, ma fino a che non capiremo profondamente come

Governo italiano: facciamo il punto

Non sappiamo ancora cosa farà in governo Draghi nelle prime settimane del suo mandato, se riuscirà almeno in parte nel suo proposito di farci uscire dalla crisi sanitaria ed economica più gravi dalla fine della seconda Guerra Mondiale. È un’impresa titanica anche per un governo “dei migliori”, soprattutto in considerazione del fatto che se tra

Lettera aperta a Mario Draghi

La vera vittoria del Next Generation Plan EU è la forte crescita del PIL italiano. Caro Presidente incaricato, da socioeconomista clinico, attivo sui funzionamenti di questo Paese da oltre 40 anni, con attività consulenziali, imprenditoriali, formative, accademiche e di ricerca in tutti i campi della vita civile, economica e istituzionale, ho maturato alcune certezze sulla

Il politico contestatore – Niente democrazia senza partiti validi

Servono Partiti meritocratici e manageriali. La democrazia italiana è apparente. La sua malattia non è il totalitarismo spicciolo, o quello storico: non è, per intenderci meglio ancora, quello abiurato il 19-9-19 dal Parlamento Europeo che finalmente include lo stalinismo. La malattia della Democrazia italiana è essere aborto o fantasma: mai-nata davvero e rimasta sempre spirito

Politica italiana, un mondo di nani

La sfinge italiana: qual’è il “non nato” che è anche un “non morto”? Aborto e Zombie della Democrazia italiana. La politica italiana è afflitta da una malattia che la sta infestando lungo tutta la sua storia repubblicana, una sindrome da falsa democrazia, nascosta dietro 70 anni di settimane enigmistiche. Attenzione! Non sto parlando di menzogne,

Il politico conservatore: passi indietro, passi calibrati e passo dell’oca

La questione Trump e il nuovo modello merito-aristocratico della Democrazia nel mondo. Perfino un grande Paese come gli United States of America ha un problema di adeguatezza del modello democratico rispetto agli eventi globali e alla strutturazione di fatto del potere nel mondo. Come se la necessaria separazione dei poteri richiesta dalla democrazia sia troppo

Lettera all’anno passato

Caro 2020, sarai ricordato da tutti come il peggiore anno dalla fine della guerra.. Da parte mia, invece, ti voglio ringraziare. Innanzitutto grazie per aver mostrato al mondo il vero volto dei cosiddetti “democratici” che abusivamente si sono installati al potere e ci hanno soggiogati come i peggiori tiranni del passato, mostrando a viso aperto

Il politico conservatore: al voto, al voto!

Conte, Corte e “Corti”. Stavolta si respira davvero una brutta aria. La “variante inglese”, che non è una scelta dell’abbigliamento ma la evoluzione del virus COVID in Albione, riapre ferite non ancora cicatrizzate. Il Recovery Plan, ove intelligenze, concreta visione del futuro e senso pratico dell’oggi, col debito a 2600 miliardi, dovrebbero incontrarsi per cogliere

La lotteria dei gonzi

Come tutti i venerdì mi reco al supermercatino vicino casa a fare la spesa per la settimana. L’abbigliamento è quello consueto: mascherina, guanti gentilmente forniti dalla direzione, controllo temperatura eseguito dal negro da supermarket che in precedenza era addetto (abusivamente, ça va sans dire) al recupero carrelli ed in primis all’euro in essi contenuto. Un

Messaggio a reti unificate

Permettete che mi presenti: sono il presidente dello Stato Libero dello Spritz, una piccola repubblica fondata sullo spaccio di alcolici sperduta da qualche parte laddove il Grande Fiume ha rubato la terra all’Adriatico. Ho avuto iersera la malagrazia di ascoltare il discorso che il vostro Presidente ha fatto in occasione della giornata dei disabili. Confesso

Repubblica italiana: valore reale per il mondo, per l’Europa e per gli italiani

Con l’emergenza Covid, i danni per l’indebolimento della salute di sistemi economici fragili (anche se grandi) come l’Italia sono da mettere in conto, e saranno ben visibili. Ma ci si può ancora salvare. Cioè, si può salvare l’opportunità dell’esistenza della Repubblica Italiana, già in discussione sostanziale da tempo, e sono scientificamente sicuro che sia opportuno

Oh icché tu dici Tito…

Se è vero, come sosteneva qualcuno, che aprile è il mese più crudele, potremmo avere il sospetto, aprendo La Repubblica di qualche mese fa, che giugno(l’art. da me scovato è datato giugno) non sia da meno. Ci imbatteremmo infatti in un articolo dell’ex presidente INPS, Tito Boeri, dal titolo piuttosto eloquente: “Per frenare la perdita

Il bene e il male

In passato abbiamo combattuto il comunismo, quando questo rappresentava un pericolo reale per l’Italia e per l’Europa, e non ci siamo accorti che nel frattempo il capitalismo, un’ideologia subdola, ammantata di democrazia e libertà, inquinava le nostre coscienze e minava la nostra civiltà. Non abbiamo compreso, ed è questa la nostra colpa più grave, che

I negazionisti siete voi!

Cos’è la filologia? Secondo il Devoto – Oli è un insieme di discipline che studia i testi di qualsivoglia natura (letterari, storici, politologici, economici, giuridici, ecc.), da quelli antichi a quelli contemporanei, al fine di ricostruire la loro forma originaria attraverso l’analisi critica e comparativa delle fonti che li testimoniano e pervenire, mediante varie metodologie

Si canterà nuovamente dai balconi?

L’aumento dei contagi di queste ultime due settimane ha messo in allarme la sanità e la politica. Forse meno la popolazione, stanca di restrizioni, spesso considerate cervellotiche e poco razionali.Questo aumento, verosimilmente, può essere stato favorito dalla ripresa delle scuole visto che i ragazzi sono meno attenti a adottare quelle cautele come, essenzialmente, il distanziamento

Si muore anche senza lavoro

Era quasi scontato che in autunno ci sarebbe stata una recrudescenza del problema. La riapertura delle scuole, con la consequente promiscuità dei ragazzi (tra i meno attenti a seguire certi precetti basilari d’igiene come anche il semplice lavarsi le mani) che secondo me finiscono per diventare vettori de morbo, e l’andamento stagionale di patologie come

Il politico conservatore – Contro il PD

Il problema della organizzazione interna è uno dei gravi aspetti di deficit del funzionamento dei partiti italiani: 1. Assenza di strutture funzionali di supporto agli eletti; 2. Rapporto strutturato con l’economia del territorio (tema del lobbismo virtuoso e del clientelismo perverso); 3. Qualità del personale politico in genere; 4. Capacità di formulazione di un progetto

Il politico conservatore – Il deep-state dello stato italiano come verme antidemocratico

Il Deep-State è un concetto che va chiarito. Prima di tutto si tratta di una funzione perversa all’interno dell’organizzazione gestionale dello Stato, potenzialmente ramificato tra Stato centrale e Stato locale, le amministrazioni pubbliche del territorio. Poi, si tratta di un insieme di persone che si muovono come un’organizzazione a se stante, cioè non quella a

Il leone e la merda

Navigando sui social capita di incontrare le più strane e variegata categorie di persone. Ci sono ad esempio i neo-blogger, che utilizzano il proprio spazio per condividere informazioni e notizie insulse o nel migliore dei casi rimbalzate da qualche altro sito. Ci sono i faker seriali, quelli che si inventano le notizie più assurde e

Assurdità d’un virus

A distanza di due mesi circa dall’ultimo resumée che feci delle frivolezze che ci vengono proposte sul Covid-19, ho raccolto un’altra serie di orrori in grado di far tremare i più agguerriti difensori della logica. Si tratta, per lo più, di affermazioni apodittiche (ma senza capo né coda) che ci vengono propalate dai media, dalle

Incendi dolosi: un male infinito

L’ultimo Rapporto Ecomafia di Legambiente ha mostrato numeri molto allarmanti per quel che concerne gli incendi boschivi nel nostro Paese. Secondi il rapporto, dal 2016 al 2018 sono state accertate in Italia 13.219 infrazioni tra incendi dolosi, colposi e generici, con 1.280 denunce, 57 arresti e 355 sequestri. Durante lo stesso arco di tempo, dal

Diamo voce a chi non l’ha mai avuta

Vorrei parlare delle difficoltà dei bambini di ieri e di oggi; servendomi della fantasia cerco di dare voce a coloro che non l’hanno mai avuta. IMMAGINO QUINDI DI ESSERE UN BAMBINO. “Ho difficoltà soprattutto a parlare con voi adulti, era mia intenzione scrivere ai miei coetanei o a personaggi del mondo dell’infanzia, mondo in cui,

La certezza del diritto

Il prof. Sergio Bevilacqua, sociologo ma anche progettista dello sviluppo economico e sociale di area vasta presso Enti pubblici e Consorzi pubblico privati nonché Consulente di direzione e organizzazione aziendale presso gli stessi organismi, illustra con lucida analisi la situazione della giustizia italiana e come le sue disfunzioni non solo colpisca il privato cittadino che

Smartworking … ke passione!

Si è fatto un gran parlare in questi giorni di smartworking in occasione dello spostamento dei lavoratori in casa propria per le esigenze legate alla pandemia. In realtà quanto si è verificato ha poco dello smartworking e molto dell’antico lavoro a domicilio. Nella maggior parte delle ipotesi infatti l’iniziativa del fenomeno è derivata da richieste

Colpa… di chi?

Il Procuratore della Repubblica di Terni Alberto Liguori, a proposito della morte dei due giovani  per aver assunto metadone comprato da un pusher, ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Repubblica, sottolineando la “responsabilità collettiva” dei decessi di Gianluca e Flavio. “Io per primo faccio mea culpa. Ho fatto mille indagini sulla droga, ma dovevo fare

Godersi le gioie della vita

L’amore, la serenità, l’emozione, un sorriso fanno parte di noi, perché rischiare di diventare così poveri da elemosinare tanta grazia!! Nella natura umana dimora costantemente il desiderio di amare ed essere amati, anche se la ricerca in questione è finalizzata spesso a cose materiali, anche queste ultime, come l’uomo, sono destinate a finire, lasciandoci segni

I misteri di Villa Pamphilj

A Villa Pamphilj, a Roma, Giuseppe Conte ha celebrato gli Stati generali e la sua figura meschina, una serie di incontri con istituzioni internazionali, sindacati e associazioni di categoria, per discutere il rilancio economico dell’Italia dopo la pandemia. Una roba semplice insomma. Giuseppe Conte ha incontrato tutti ma più che altro ha dato ragione a

Scemocrazia: la nuova forma di governo

H.G. Wells diceva: “La storia del genere umano diventa sempre più una gara fra l’istruzione e la catastrofe”. Possiamo dire che di questi tempi questo aforisma è – se possibile – ancora più vero. In questo articolo vorrei cercare di far capire ai miei venticinque lettori quanto stia diventando difficile esercitare qualsiasi forma di intelligenza

Una guerra civile chiamata resistenza

«Sono appena passate le sei, qualche soldato, fermo sui marciapiedi davanti agli edifici del Ministero della Guerra e dello Stato Maggiore, saluta; ma gli altri, i più, restano come sono, berretto di traverso, viso torvo, mani in tasca. Annusano la fuga dei capi.» (Testimonianza del Generale  Giacomo Zanussi, Ufficiale addetto del Capo di Stato Maggiore

Il programma inconfessabile del Conte Tacchia…

In un momento per La Nazione così delicato il Conte Tacchia è riuscito a svolgere il compitino assegnatogli da Bruxelles ecco i punti essenziali che ai non stolti sono chiari già da tempo: Ristrutturazione industriale: Ossia smantellamento delle PMI che saranno acquistate per 4 soldi dalle multinazionali; Rilancio dell’economia mediante sacrifici e contributi di “solidarietà”:

Post più vecchi››