Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

30 Ottobre 2020

Editoriali

I negazionisti siete voi!

Cos’è la filologia? Secondo il Devoto – Oli è un insieme di discipline che studia i testi di qualsivoglia natura (letterari, storici, politologici, economici, giuridici, ecc.), da quelli antichi a quelli contemporanei, al fine di ricostruire la loro forma originaria attraverso l’analisi critica e comparativa delle fonti che li testimoniano e pervenire, mediante varie metodologie

Si canterà nuovamente dai balconi?

L’aumento dei contagi di queste ultime due settimane ha messo in allarme la sanità e la politica. Forse meno la popolazione, stanca di restrizioni, spesso considerate cervellotiche e poco razionali.Questo aumento, verosimilmente, può essere stato favorito dalla ripresa delle scuole visto che i ragazzi sono meno attenti a adottare quelle cautele come, essenzialmente, il distanziamento

Si muore anche senza lavoro

Era quasi scontato che in autunno ci sarebbe stata una recrudescenza del problema. La riapertura delle scuole, con la consequente promiscuità dei ragazzi (tra i meno attenti a seguire certi precetti basilari d’igiene come anche il semplice lavarsi le mani) che secondo me finiscono per diventare vettori de morbo, e l’andamento stagionale di patologie come

Il politico conservatore – Contro il PD

Il problema della organizzazione interna è uno dei gravi aspetti di deficit del funzionamento dei partiti italiani: 1. Assenza di strutture funzionali di supporto agli eletti; 2. Rapporto strutturato con l’economia del territorio (tema del lobbismo virtuoso e del clientelismo perverso); 3. Qualità del personale politico in genere; 4. Capacità di formulazione di un progetto

Il politico conservatore – Il deep-state dello stato italiano come verme antidemocratico

Il Deep-State è un concetto che va chiarito. Prima di tutto si tratta di una funzione perversa all’interno dell’organizzazione gestionale dello Stato, potenzialmente ramificato tra Stato centrale e Stato locale, le amministrazioni pubbliche del territorio. Poi, si tratta di un insieme di persone che si muovono come un’organizzazione a se stante, cioè non quella a

Il leone e la merda

Navigando sui social capita di incontrare le più strane e variegata categorie di persone. Ci sono ad esempio i neo-blogger, che utilizzano il proprio spazio per condividere informazioni e notizie insulse o nel migliore dei casi rimbalzate da qualche altro sito. Ci sono i faker seriali, quelli che si inventano le notizie più assurde e

Assurdità d’un virus

A distanza di due mesi circa dall’ultimo resumée che feci delle frivolezze che ci vengono proposte sul Covid-19, ho raccolto un’altra serie di orrori in grado di far tremare i più agguerriti difensori della logica. Si tratta, per lo più, di affermazioni apodittiche (ma senza capo né coda) che ci vengono propalate dai media, dalle

Incendi dolosi: un male infinito

L’ultimo Rapporto Ecomafia di Legambiente ha mostrato numeri molto allarmanti per quel che concerne gli incendi boschivi nel nostro Paese. Secondi il rapporto, dal 2016 al 2018 sono state accertate in Italia 13.219 infrazioni tra incendi dolosi, colposi e generici, con 1.280 denunce, 57 arresti e 355 sequestri. Durante lo stesso arco di tempo, dal

Diamo voce a chi non l’ha mai avuta

Vorrei parlare delle difficoltà dei bambini di ieri e di oggi; servendomi della fantasia cerco di dare voce a coloro che non l’hanno mai avuta. IMMAGINO QUINDI DI ESSERE UN BAMBINO. “Ho difficoltà soprattutto a parlare con voi adulti, era mia intenzione scrivere ai miei coetanei o a personaggi del mondo dell’infanzia, mondo in cui,

La certezza del diritto

Il prof. Sergio Bevilacqua, sociologo ma anche progettista dello sviluppo economico e sociale di area vasta presso Enti pubblici e Consorzi pubblico privati nonché Consulente di direzione e organizzazione aziendale presso gli stessi organismi, illustra con lucida analisi la situazione della giustizia italiana e come le sue disfunzioni non solo colpisca il privato cittadino che

Smartworking … ke passione!

Si è fatto un gran parlare in questi giorni di smartworking in occasione dello spostamento dei lavoratori in casa propria per le esigenze legate alla pandemia. In realtà quanto si è verificato ha poco dello smartworking e molto dell’antico lavoro a domicilio. Nella maggior parte delle ipotesi infatti l’iniziativa del fenomeno è derivata da richieste

Colpa… di chi?

Il Procuratore della Repubblica di Terni Alberto Liguori, a proposito della morte dei due giovani  per aver assunto metadone comprato da un pusher, ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Repubblica, sottolineando la “responsabilità collettiva” dei decessi di Gianluca e Flavio. “Io per primo faccio mea culpa. Ho fatto mille indagini sulla droga, ma dovevo fare

Godersi le gioie della vita

L’amore, la serenità, l’emozione, un sorriso fanno parte di noi, perché rischiare di diventare così poveri da elemosinare tanta grazia!! Nella natura umana dimora costantemente il desiderio di amare ed essere amati, anche se la ricerca in questione è finalizzata spesso a cose materiali, anche queste ultime, come l’uomo, sono destinate a finire, lasciandoci segni

I misteri di Villa Pamphilj

A Villa Pamphilj, a Roma, Giuseppe Conte ha celebrato gli Stati generali e la sua figura meschina, una serie di incontri con istituzioni internazionali, sindacati e associazioni di categoria, per discutere il rilancio economico dell’Italia dopo la pandemia. Una roba semplice insomma. Giuseppe Conte ha incontrato tutti ma più che altro ha dato ragione a

Scemocrazia: la nuova forma di governo

H.G. Wells diceva: “La storia del genere umano diventa sempre più una gara fra l’istruzione e la catastrofe”. Possiamo dire che di questi tempi questo aforisma è – se possibile – ancora più vero. In questo articolo vorrei cercare di far capire ai miei venticinque lettori quanto stia diventando difficile esercitare qualsiasi forma di intelligenza

Una guerra civile chiamata resistenza

«Sono appena passate le sei, qualche soldato, fermo sui marciapiedi davanti agli edifici del Ministero della Guerra e dello Stato Maggiore, saluta; ma gli altri, i più, restano come sono, berretto di traverso, viso torvo, mani in tasca. Annusano la fuga dei capi.» (Testimonianza del Generale  Giacomo Zanussi, Ufficiale addetto del Capo di Stato Maggiore

Il programma inconfessabile del Conte Tacchia…

In un momento per La Nazione così delicato il Conte Tacchia è riuscito a svolgere il compitino assegnatogli da Bruxelles ecco i punti essenziali che ai non stolti sono chiari già da tempo: Ristrutturazione industriale: Ossia smantellamento delle PMI che saranno acquistate per 4 soldi dalle multinazionali; Rilancio dell’economia mediante sacrifici e contributi di “solidarietà”:

Le balle del virus

Vi hanno raccontato un mucchio di balle. È vero che la forma tondeggiante del Covid-19 invoglia alle similitudini, ma qui si sta esagerando. Sì, d’accordo, io sono un complottista e vedo l’uomo nero in ogni ombra, però sono anche abituato – per formazione scientifica – a prendere carta e matita e fare i conti prima

Libertà di complotto

Egregio avvocato Conte, ultimamente mi sono giunte alcune critiche da lettori che, a causa del contenuti di alcuni miei articoli, mi considerano un complottista. Devo confessare che in realtà certe volte mi sento un complottista alla rovescia: infatti non temo il controllo, le telecamere, le app, i vaccini, il 5G, i droni e quant’altro. Quando

Chiederanno scusa?

Il Covid 19 che ha paralizzato il mondo intero non è il famigerato killer che ci hanno raccontato, ma un virus facilmente neutralizzabile se preso in tempo, prima che provochi danni irreparabili. Non siamo noi a dirlo, ma un cardiologo del Policlinico San Matteo di Pavia, secondo cui la letalità del virus è assai più

Lo smart working non è per niente furbo

L’adozione dello smartworking rappresenterebbe una nuova operazione politica funzionale al dominio del Capitale. L’utilizzo del lavoro agile sarebbe a mio avviso un inganno e dimostrerebbe come il sistema capitalista stia riuscendo a riorganizzarsi su se stesso e ciò adattandosi alle emergenze sanitarie come quella dell’attuale Covid-19. In tal modo, non sarebbe messo in discussione il

Nella nostra tradizione Pasqua ha sapore di vita

Care Lettrici e cari Lettori, ci avviciniamo in questo periodo particolarmente difficile per tutti alle festività pasquali. Viviamo un momento religioso che per antica tradizione coincide con il risveglio della natura e che porta con sé il sapore della vita. Gli eventi di questo periodo ci fanno ancor più apprezzare questi valori, e ci invitano

L’uomo con la pochette

Giuseppe Conte, dopo un primo momento di sottovalutazione del problema Coronavirus, si era dichiarato prontissimo ad affrontare l’emergenza, sprofondando subito dopo nella confusione più totale: ha permesso che i media anticipassero i contenuti di decreti che non erano ancora stati emessi, provocando dei disastri come quello della precipitosa fuga da Milano e dalla Lombardia dei

Leggendo qua e là: virus e scritti virali

Il riposo forzato a cui ci costringe il maledetto virus permette, dopo tutto, di dedicare molto tempo alla riflessione e al ragionamento. Certamente non poter uscire, se non per motivi seri, ha indotto in moltissimi italiani la ‘sindrome del podista’: sembra infatti che ciascuno, dopo aver trascorso il tempo libero di tutta una vita sul

L’Italia al tempo del Coronavirus

È ormai una settimana che l’intero territorio nazionale è blindato a causa del ben noto virus cinese che ci ha assalito dallo scorso gennaio. Forse blindato è un termine eccessivo, dato che solo metà Paese si è fermato e si è trincerato dietro le finestre di casa propria. L’altra metà lavora, vende tabacchi, guida camion,

Banchieri e bancari

Quand’è che la banca fa davvero la banca, cioè, come diceva Guido Carli, assolve alla funzione non solo economica ma anche sociale? Sicuramente quando fa arrivare il denaro dei risparmiatori là dove può produrre lavoro e quindi ricchezza. Ma non solo, anche quando aiuta le aziende a espandersi o a salvarsi da una crisi, e

Toscani, i ponti e le sardine

Lo confesso: non ho mai avuto simpatia per Oliviero Toscani. L’ho sempre considerato un gretto radical chic troppo pieno di sé e dei denari che nei decenni ha ricevuto dalla famiglia Benetton per quattro fotografie neanche tanto belle ma sempre e comunque offensive. Toscani ha fatto della provocazione una bandiera, ha sempre cercato di sorprendere

Tra venti giustizialisti e coronavirus, così finisce il primo mese di un anno infausto

È inutile negarlo: il nuovo anno non poteva partire peggio. Da un lato le preoccupazioni per la nuova epidemia mondiale del coronavirus (NDR: in gergo tecnico virus 2019-nCoV), dall’altro i venti giustizialisti di Bonafede che vuole azzerare l’istituto della prescrizione e mantenere in uno stato d’assedio giudiziario la popolazione. A ben vedere, sono entrambe patologie.

Speciale elezioni – Qui c’è un clima di grande attesa

Esiste un repertorio quasi infinito di frasi di circostanza che cronisti (con la mano calcata sull’auricolare d’ordinanza) e intervistati (che non lo sanno mai usare) usano nei concitati momenti che vanno nella ‘lunga notte’ dalla chiusura delle urne ai primi risultati attendibili delle elezioni, ossia in quel lasso di tempo dall’apertura dell’edizione speciale del TG

Santa Carola Rackete

E così Carola Rackete, la giovane rasta che speronò la motovedetta della Guardia di Finanza a fine giugno scorso è stata assolta dai giudici dell’Alta Corte italiana. La Cassazione, infatti, ha respinto il ricorso della Procura di Agrigento contro l’ordinanza che lo scorso luglio aveva rimesso in libertà la giovane tedesca. La terza sezione penale

I pesci in barile

… e finalmente accadde. È notizia della scorsa settimana che il movimento delle sardine terrà il suo primo congresso nei prossimi mesi. La data sarà stabilita entro la fine di gennaio ed è probabile che prima della prossima primavera il nuovo movimento dia origine ad un soggetto politico strutturato. E’ opinione comune che tale soggetto

Facciamoci gli auguri (ne abbiamo davvero bisogno)

Si chiude un anno strepitoso per WeeklyMagazine. Ci eravamo dati un obiettivo: sfondare il muro dei 100.000 lettori entro la fine dell’anno ma tale risultato l’abbiamo raggiunto con un mese d’anticipo. Agli inizi di dicembre, infatti, abbiamo raggiunto e superato tale (per noi) ragguardevole target. Non così bene, invece, le cose vanno per il nostro

Le sardine vogliono entrare nella scatola

Le sardine, si sa, è pesce povero che si vende in scatolette. Ma in Italia sono anche un movimento, come lo era inizialmente quello dei pentastellati, che agita le piazze sulle note di “Bella ciao” o di slogan del tipo “Bologna non si Lega”. Sono nate recentemente dall’idea di Roberto Morotti, Giulia Trappoloni e Andrea

Croazia, il martirio della X Mas

Erano di stanza sull’isola di Lussino, quando ancora non era Croazia ma Jugoslavia. Una quarantina di uomini a difesa di Neresine e Zabodaschi. Portavano il berretto e le mostrine della X Flottiglia Mas, ma le divise erano logore, le giubbe strappate o abbandonate in un’altra trincea. Il principe Borghese li aveva mandati a contrastare l’avanzata

Il diritto di citazione e la censura dei giornalisti

Nel libro di Antonio Giangrande “L’Italia dei Misteri” di centinaia di pagine, veniva riportato, con citazione dell’autore e senza manipolazione e commenti, l’articolo del giornalista Francesco Amicone, collaboratore de “Il Giornale”. Articolo di un paio di pagine che parlava del Mostro di Firenze ed inserito in una più ampia discussione. Amicone, pur riconoscendo che non

La distopia dei leoni da tastiera, dei sedicenti opinionisti e dei giornalisti sui generis

Lo riportiamo nella vignetta di stamani: Chef Rubio, al secolo Gabriele Rubini, sembra sia stato messo alla porta da Discovery Channel. Non è piaciuto, probabilmente, il ruolo di improbabile opinionista che da qualche tempo “er còco de noantri” si voleva ritagliare. Numerose le esternazioni di Rubio fuori tema, in verità fuori misura, al di là

La strage impunita dei piemontesi

Pogrom: “Voce russa. Sommosse popolari ai danni delle comunità ebraiche verificatesi in Russia nel 1881 e nel 1921, che sfociarono in saccheggi e massacri perpetrati con la connivenza più o meno esplicita delle autorità”. Per estensione: “Atti persecutori ai danni delle minoranze etniche o religiose, condotti con l’appoggio più o meno dichiarato dell’autorità”. Se si

Operazione banca…rotta

L’Italia, contrariamente a quello che pensano molti suoi figli, non è un piccolo Paese, ma un grande Paese: uno dei maggiori d’Europa – per popolazione, superficie, peso economico, prestigio storico culturale – e uno dei maggiori al mondo. La sua moneta, fra gli anni ’50 e ’60 del Novecento, è stata una delle più forti

Di Maio e la Curdia

Circolava la scorsa settimana sul web una esilarante fantacronaca riguardante la reazione del governo italiano all’offensiva turca. La riportiamo senza tagli ritenendola un capolavoro di satira politica. Ringraziamo l’ignoto autore, che invitiamo a svelarsi. Minuto per minuto, le reazione della Farnesina all’invasione turca del Kurdistan siriano, che alcuni commentatori hanno inspiegabilmente ritenuto tardiva. Ore 23.00

Riscaldamento del pianeta? Ma se fa freddo…

Così esordiva Vittorio Feltri su uno dei numeri di “Libero” di maggio scorso, un mese davvero anomalo per le temperature rigide che si sono potute riscontrare in Italia. In effetti la questione, ironizzata dall’irriverente Direttore, ha una sua serietà come è stato ben messo in evidenza da numerosi scienziati, tra cui il premio Nobel per

Un coccodrillo per una iena

Lo scorso 13 agosto moriva Nadia Toffa, personaggio pubblico, iena del programma televisivo di Mediaset, nonché negli ultimi tempi novella Giovanna d’Arco e paladina dei malati terminali. Dopo la sua morte un’ondata di emozione ha travolto il pubblico televisivo, in particolare la massa di ignoranti che si bea delle soap opera e delle sit-com buone

Nazismo e comunismo: non ci sono buoni e cattivi

Lo scorso 20 settembre il Parlamento Europeo di Strasburgo ha approvato ad ampia maggioranza (535 voti a favore, 66 contrari e 52 astenuti) una risoluzione dal titolo: “Importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa”. Di primo acchito non sembra trattarsi di nulla di importante, una delle solite deliberazioni come quella sul calibro dei cetrioli

Art.21 Costituzione: non vale se sei di destra

Sono tempi duri per la libera circolazione delle idee questi. La libertà di pensiero e anche di stampa, intesa come un diritto / dovere dei Giornalisti a raccontare la realtà che vivono ed esprimere le proprie idee, non dovrebbe avere censura di sorta. Lo dice anche l’art.21 della Costituzione: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente

L’azzardo del Conte bis

In tanti hanno giudicato precipitoso il comportamento di Salvini, che ha di fatto scatenato la crisi di governo di agosto scorso, un grave errore strategico. Insomma molti osservatori politici sono convinti che il Capitano s’aspettasse che cadendo il Governo s’andasse alle urne, così da capitalizzare il forte consenso popolare sino ad allora conquistato. In tanti

WM verso i 100.000 lettori

Superata in settimana l’ultima boa che proietta il nostro settimanale verso il ragguardevole traguardo dei 100.000 lettori. Un traguardo importante, soprattutto morale, che in effetti pensavamo di raggiungere entro fine anno ma che, a quanto pare, conseguiremo addirittura con uno o due mesi d’anticipo. Segno del gradimento delle rivista e del lavoro di tutti i

L’azzardo di Mattarella

Leggendo in rete moltissimo in questi travagliati giorni in cui l’Italia dovrebbe partorire un nuovo governo di centro sinistra, mi ha colpito un post che replico tal quale: “Breve cronistoria di come il centro-sinistra sia riuscito ad andare al potere in Italia negli ultimi 25 anni: a) 1995-1996: vanno al governo con un ribaltone ai

La politica dell’inciucio e del ribaltone

Parliamo della crisi di governo, ovviamente, e il suo strano andamento con tutti che si fanno la corte a vicenda e la guerra contemporaneamente. Un momento prima sembra che l’idillio PD – M5s si possa fare ma subito spuntano i distinguo tra cui la volontà di discontinuità dei Dem per cui non è concepibile un

L’immigrazione senza regole fa male a noi

Sono gli italiani le vere vittime dell’immigrazione incontrollata. Costringerci a subire invasioni è una violenza inaccettabile. La società italiana è fra le più avanzate sul piano scientifico, giuridico, artistico, tecnico. Quello che non possiamo, e non vogliamo fare, è essere costretti a comportarci come se, viceversa, fossimo poveri selvaggi, privi di capacità razionali che di

Tette al vento, la culona tedesca, Macron e i traditori della Patria

Lo confesso nella mia condizione politicamente scorretta di maschio etero, sono rimasto un po’ deluso, la sinistra italiana aveva promosso il “freenipplesday” (letteralmente giornata dei capezzoli liberi) la giornata in supporto alla Capitana Carola Rackete finita nel mirino di Libero per essere andata in procura senza reggiseno. Due attiviste di Torino Nicoletta Nobile e Giulia

Americani perplessi per la benda. Ma negli USA….

…la polizia statunitense fa molto peggio! La storia è nota: due balordi americani comprano droga da un pusher romano che li frega venendo loro Tachipirina macinata. Uno dei due, improvvisamente e inaspettatamente, accoltella un carabiniere che muore per le ferite inferte. L’omicida viene portato in caserma e spunta una sua foto che lo ritrae ammanettato

Da Carola ad Albione

Non ci voleva molto a capire che la nave della ONG, entrata a Lampedusa dopo un braccio di ferro di 15 giorni circa con il ministro Salvini, avrebbe avuto una grande copertura mediatica e i tanti sostenitori della migrazione incontrollata si sarebbero strappati i capelli per dimostrare che bisogna “essere umani “ed accogliere tutti gli

Devo aver capito male!

Probabilmente mi è sfuggita qualche puntata della campagna antigovernativa propalata dalle TV di stato e Mediaset. Sono stato assente per poco più di una settimana a causa di un piccolo problema e al mio ritorno ho trovato una barricata di fuoco e vetriolo su tutti i social e sui Tg di ogni razza e colore.

Astri che splendono di luce riflessa

Non è una novità che ci sono i copioni e chi cerca disperatamente visibilità politica sfruttando i fatti di cronaca e i personaggi del momento. E non è una novità che, solitamente, questi mezzucci sono utilizzati da chi non ha un vero spessore e programma politico da offrire alla gente. Ed é così che oggi

La vera minaccia

Europa – intesa come Unione Europea – e magistratura rappresentano una minaccia per la nostra democrazia? Andiamo con ordine. La decisione del gip di Agrigento, Alessandra Vella, di non convalidare l’arresto della comandante della Sea Watch Carola Rackete escludendo il reato di resistenza e violenza a nave da guerra non nasce dal nulla. Al di

La legge è uguale per tutti?

Non accade in nessun’altra nazione del mondo che una nave corsara possa entrare impunemente nelle acque territoriali di uno stato sovrano, non fermarsi ai ripetuti “alt” di una forza di polizia ed entrare in un porto attraccando alla banchina schiacciando una vedetta della Guardia di Finanza inframmezzata tra la nave e la banchina. Non capita

WM: superati gli 80k lettori!

WeeklyMagazine va a gonfie vele. Sono, infatti, indiscutibili i risultati che Google Analytics, che è del tutto estraneo a WeeklyMagazine, evidenzia settimana dopo settimana. È dato odierno (NDR: sabato 22 giugno) che nella settimana appena conclusa abbiamo superati gli 80.000 lettori! Ma il numero degli accessi non è l’unico dato di cui tener presente per

Post più vecchi››