Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

24 Gennaio 2020

Editoriali

Santa Carola Rackete

E così Carola Rackete, la giovane rasta che speronò la motovedetta della Guardia di Finanza a fine giugno scorso è stata assolta dai giudici dell’Alta Corte italiana. La Cassazione, infatti, ha respinto il ricorso della Procura di Agrigento contro l’ordinanza che lo scorso luglio aveva rimesso in libertà la giovane tedesca. La terza sezione penale

I pesci in barile

… e finalmente accadde. È notizia della scorsa settimana che il movimento delle sardine terrà il suo primo congresso nei prossimi mesi. La data sarà stabilita entro la fine di gennaio ed è probabile che prima della prossima primavera il nuovo movimento dia origine ad un soggetto politico strutturato. E’ opinione comune che tale soggetto

Facciamoci gli auguri (ne abbiamo davvero bisogno)

Si chiude un anno strepitoso per WeeklyMagazine. Ci eravamo dati un obiettivo: sfondare il muro dei 100.000 lettori entro la fine dell’anno ma tale risultato l’abbiamo raggiunto con un mese d’anticipo. Agli inizi di dicembre, infatti, abbiamo raggiunto e superato tale (per noi) ragguardevole target. Non così bene, invece, le cose vanno per il nostro

Le sardine vogliono entrare nella scatola

Le sardine, si sa, è pesce povero che si vende in scatolette. Ma in Italia sono anche un movimento, come lo era inizialmente quello dei pentastellati, che agita le piazze sulle note di “Bella ciao” o di slogan del tipo “Bologna non si Lega”. Sono nate recentemente dall’idea di Roberto Morotti, Giulia Trappoloni e Andrea

Croazia, il martirio della X Mas

Erano di stanza sull’isola di Lussino, quando ancora non era Croazia ma Jugoslavia. Una quarantina di uomini a difesa di Neresine e Zabodaschi. Portavano il berretto e le mostrine della X Flottiglia Mas, ma le divise erano logore, le giubbe strappate o abbandonate in un’altra trincea. Il principe Borghese li aveva mandati a contrastare l’avanzata

Il diritto di citazione e la censura dei giornalisti

Nel libro di Antonio Giangrande “L’Italia dei Misteri” di centinaia di pagine, veniva riportato, con citazione dell’autore e senza manipolazione e commenti, l’articolo del giornalista Francesco Amicone, collaboratore de “Il Giornale”. Articolo di un paio di pagine che parlava del Mostro di Firenze ed inserito in una più ampia discussione. Amicone, pur riconoscendo che non

La distopia dei leoni da tastiera, dei sedicenti opinionisti e dei giornalisti sui generis

Lo riportiamo nella vignetta di stamani: Chef Rubio, al secolo Gabriele Rubini, sembra sia stato messo alla porta da Discovery Channel. Non è piaciuto, probabilmente, il ruolo di improbabile opinionista che da qualche tempo “er còco de noantri” si voleva ritagliare. Numerose le esternazioni di Rubio fuori tema, in verità fuori misura, al di là

Post più vecchi››