Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

28 Novembre 2020

Post di: Anna Nunziata

Buon Dies Natalis

Sarebbe interessante, addirittura istruttivo intrattenersi qualche minuto a scambiare quattro chiacchiere, si spera chiarificatrici, con chi (Dirigente Scolastico in primis , ma anche collaboratori e corpo docente tutto) all’interno dell’Istituto Comprensivo “ Italo Calvino” di Milano, ha ritenuto cosa buona e giusta eliminare la parola “ Natale” dalla locandina che invita alunni e genitori a

Dall’agorà ai baretti

In un mondo allargato e quasi omogeneizzato, in cui le voci dei singoli si perdono in quelle della massa che si muove in spazi senza confini in cui anche le poche, deboli barriere rimaste sono considerate un handicap, si assiste a un fenomeno alquanto particolare di ridimensionamento, lì dove, invece, sarebbe opportuno mantenere margini più

Se un muro non divide

Berlino Est, 9 novembre 1989. I vertici Politburo della Repubblica Democratica Tedesca, dopo le dimissioni del leader DDR, Erich Honecker, preoccupati di frenare minacciosi venti di protesta provenienti da una popolazione stanca del bavaglio comunista, così come di una situazione economica e sociale di imbarazzante immobilità, indicono una conferenza stampa finalizzata a calmare le acque

Quando il tifo è troppo

Con il termine ultraroyaliste si indicava, nella Francia del XIX secolo, il partito reazionario guidato da Carlo di Borbone, fratello di Luigi XVIII ed egli stesso re dal 1824 come Carlo X, tenacemente proteso a far riguadagnare alla classe nobiliare del paese i beni materiali e i privilegi persi a seguito della Rivoluzione. L’etimologia del

Il terreno fertile per la corruzione

Nella Atene del IV secolo a. C., durante l’ultimo scorcio di democrazia, tra le mura della pòlis in cui Demostene scriveva e declamava con estrema convinzione le sue Filippiche, mettendo veementemente in guardia il popolo greco dall’invadenza del nemico barbaro, un oscuro macedone di nobili origini, giunse a fratturare l’equilibrio dei vertici politici attici, ancora

Un albero per non dimenticare le vittime di camorra, mafia, ‘ndrangheta

La sera del 21 novembre 2004, in una stradina secondaria del quartiere napoletano di Secondigliano, precisamente in viale privato Agrelli, nella carcassa della Fiat Seicento di suo padre, distrutta dalle fiamme, furono ritrovati i poveri resti di Gelsomina Verde, ventiduenne di San Pietro a Patierno, centro a ridosso dell’aeroporto di Capodichino, operaia in una fabbrica

Clientela, non clientelis…

Le luci dell’alba illuminano il cielo rosato e le strade ancora deserte della città mentre un sommesso brusio comincia a ridar vita ad una nuova giornata: davanti alla porta intarsiata della domus patrizia si raccolgono lentamente uomini avvolti, nonostante il caldo, in ampie toghe, accompagnati dai loro servi e aiutanti, qualcuno dalla moglie. I volti

Ma vi siete fatti i conti bene? Vi conviene?

Due recenti fatti di cronaca napoletana hanno riportato alla ribalta un deprecabile fenomeno purtroppo mai scomparso e sempre voracemente attivo a discapito degli onesti lavoratori : il racket o “pizzo”. Prima Ciro Scarciello, salumiere della Duchesca (rione a ridosso della stazione centrale di Napoli, così chiamato perché sede, in epoca rinascimentale, di una villa costruita

Ritorno ad scholam

Ci siamo. Anzi, ci risiamo. Ancora un paio di giorni e le scuole italiane saranno pronte ad accogliere, per un altro anno scolastico, migliaia di discipuli (si spera) il più desiderosi possibile di apprendere e di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze. Per altri otto mesi, i corpi docenti dei nostri istituti (statali e non)

Tradito Ippocrate al Loreto Mare: muore giovane

Tra il 460 e il 370 a.C. visse e operò, ad Atene e nella Grecia settentrionale, Ippocrate di Cos, generalmente ritenuto il fondatore della medicina intesa come indagine e scienza, non più legata a pratiche religiose o sconsideratamente empiriche, infondate e pericolose ma supportata da osservazione prolungata e indagine accurata sul paziente, per il quale

Bolt Vs. Gatlin: storie di successi e doping

La sera del 5 agosto scorso, le luci dello stadio Olimpico di Londra, sede dei Campionati Mondiali di Atletica 2017, hanno illuminato il fulmineo tragitto degli ultimi 100 metri piani della oramai leggendaria carriera agonistica di Usain Bolt. Meno guascone del solito e più concentrato rispetto alle gare precedenti, Lightning Bolt ha tuttavia ceduto il

Tempo di otium

Strade affacciate su un meraviglioso mare blu, piene del brusio di allegri vacanzieri, splendide donne agghindate che passeggiano sorridenti, attente a captare gli sguardi altrui sui propri look, ville maestose o anche più modeste, ma sempre da ammirare, a contornare lo scenario di spensieratezza, prestigiose spa pronte ad accogliere clienti danarosi e a riservar loro

L’ospitalità tradita

Viaggiare significa imparare e crescere, arricchire conoscenze e confermare o mutare pregresse convinzioni, espandere i confini della propria forma mentis, adeguandoli alla novità dei posti e delle situazioni, plasmandone ed estendendone  i contorni  secondo i contenuti acquisiti,  come  i lembi di un lenzuolo, stesi  fino a farli aderire perfettamente al materasso. Viaggiare vuol dire indagare sui

Impressioni napoletane

Secondo il tabloid d’oltremanica The Sun, vivere a Napoli è come vivere a Grozny, girare per  le strade del nostro capoluogo è la stessa cosa che districarsi tra quelle di Karachi, Napoli è esclusivamente una sorta di favela sul golfo, un avamposto dell’inferno costellato di pericoli e pericolosi, un coacervo di brutture di ogni  risma  che non

Vesuvio: lo sterminatore messo al rogo

Diciamolo subito: il Vesuvio, bruciato dalle fiamme e avvolto da nuvole di fumo apocalittico, fa male e indigna. Vedere il manto di verde variegato della pineta, piantata tra il 1939 ed il 1942 dalla Milizia forestale e dell’intero Parco Nazionale, nato nel 1995 e scrigno di veri e propri tesori minerari, floreali, faunistici ed enogastronomici

Satira construens

La satira, in un lontano passato relegata quasi  esclusivamente nei riquadri  delle vignette pubblicate sulle pagine di quotidiani e periodici e in qualche spettacolino ritenuto sovversivo dell’ordine pubblico, va, oggi, particolarmente di moda ed è divenuta , ormai già da qualche anno, ingrediente irrinunciabile di svariate trasmissioni televisive e radiofoniche, in cui  conduttori e giornalisti rivestono

Ragazzi senza paidéia

Anche le strade da cartolina del lungomare di Napoli sono diventate, da qualche giorno, la pista lungo la quale torme  di ragazzini prepotenti e incivili, provenienti dalle periferie urbane e dai quartieri a ridosso delle vie centrali, sfogano i loro istinti da bulli contro chiunque non trovino di proprio gradimento. Si  va dall’aggressione verbale, agli

Femminicidio: assassinata Ponzia Postumina

Ponzia è una donna, almeno in apparenza, tranquillamente coniugata. Ottavio la incontra e se ne innamora perdutamente. I due, presi l”uno dall’altra, iniziano una storia clandestina che diventa pubblica quando l’uomo, ricoperta l’amata di costosi doni e  prospettatale  una vita più agiata ed esclusiva, la convince ad abbandonare il tetto coniugale. Dopo i primi momenti di

E il greco fa ancora paura

(In foto: Deimos e Fobos – Aias Kassandra Louvre G458) Alla maggior parte dei tredicenni e quattordicenni che si accingono a varcare per la prima volta la soglia della scuola media superiore, gli studi classici, strapazzati da tristia tempora che spingono pueri e puellae a cercare la futura realizzazione professionale in ambito tecnico e scientifico,