Il PD “sbanca” la Legion d’Onore


Chissà se qualcuno si è mai chiesto come mai sono ben 14 politici del Pd (e affini) ad aver ricevuto la Legion d’Onore francese, contro quasi nessuno degli altri partiti.
L’Ordine nazionale della Legion d’onore (in francese Ordre national de la Légion d’honneur) è la più alta onorificenza conferita dallo Stato francese. Si tratta di un ordine cavalleresco istituito il 19 maggio 1802 da Napoleone Bonaparte per rimpiazzare e integrare vecchi ordini reali preesistenti, e passò in seguito alla Repubblica. Corrisponde, grosso modo, al nostro Ordine al Merito della Repubblica Italiana, l’Ordine della Giarrettiera del Regno Unito o l’Ordine di Lenin (oggi Ordine di Sant’Andrea) in Russia. Molte sono le personalità straniere insignite di questa onorificenza, tra cui tanti italiani, da Riccardo Muti a Sophia Loren, al premio Nobel Rita Levi Montalcini, solo per citarne alcuni. Ma, curiosamente, se si va a spulciare l’elenco dei politici, tra gli italiani la stragrande maggioranza ha la tessera del PD (o ha avuto) la tessera del Partito Democratico.
Il fatto statisticamente è inspiegabile: su una ventina di partiti e partitini presenti in Italia ci aspetteremmo una distribuzione “gaussiana” degli insigniti, ossia una curva a campana con un massimo più o meno al centro, la quale più o meno uniformemente sui due lati. E invece no: a fronte di uno o due “legionari” negli altri partiti (e non tutti!) il PD conta una foltissima rappresentanza. Sembra incredibile, ma è proprio così; ecco l’elenco:
– Franco Bassanini (PD) è diventato Ufficiale della Legion d’Onore nel 2002 per i “forti legami intrattenuti durante il suo incarico da Ministro con la Francia”;
– Carlo De Benedetti (la cosiddetta “tessera n.1 del PD) è diventato Commendatore della Legion d’Onore nel 2015 per aver favorito l’“avvicinamento di Italia e Francia”;
– Massimo D’Alema (DS) è diventato Grand’Ufficiale della Legion d’Onore nel 2001 per la “volontà di costruire un’ Europa comune”;
– Piero Fassino (PD) è stato insignito della Legion d’Onore dal 2013 per aver dato “forte impulso alle relazioni con la Francia”;
– Dario Franceschini (PD) ha ricevuto Legion d’Onore nel 2017 per l’“amicizia dimostrata alla Francia”;
– Sandro Gozi (PD) è stato insignito della Legion d’Onore nel 2014 in quanto “sincero europeista che lotta per l’Europa”;
– Enrico Letta (PD) è Commendatore della Legion d’Onore dal 2016 in quanto “personalità straniera che vive in Francia”;
– Giovanna Melandri (PD) è Ufficiale della Legion d’Onore dal 2003 (poi restituita per denunciare che Emmanuel Macron avrebbe calpestato i diritti umani concedendo l’onorificenza al dittatore egiziano al Sisi).
– Giorgio Napolitano (PD), ex Presidente della Repubblica Italiana; gran croce dal 2012
– Roberta Pinotti (PD) è Ufficiale della Legion d’Onore dal 2017 per ’“l’impegno per una sempre più stretta collaborazione con la Francia nel campo della Difesa”;