“Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni”


DI MATTEO GRACIS: LE RIFLESSIONI DI UN UOMO LIBERO.


Matteo Gracis presenta “Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni”, in cui si vuole invitare a riflettere sul sacrificio della libertà in un mondo sempre più votato all’omologazione e alla soppressione del pensiero critico. Non stupisce quindi che l’autore citi alcune battute del film “Matrix” di Lana e Lilly Wachowski, e che lo paragoni più a un documentario che a una storia di finzione: «”Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L’avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità”. “Quale verità?” “Che tu sei uno schiavo, Neo. Come tutti gli altri, sei nato in catene, sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha mura, che non ha odore. Una prigione per la tua mente”». L’autore tenta di raccontarci la società e l’uomo contemporaneo da prospettive diverse, che tengano conto del valore del dubbio e della curiosità; tutto, infatti, può e deve essere messo in discussione per poterci avvicinare all’essenza delle cose. E invece il dubbio sembra essere stato azzerato e sostituito con il consenso ad ogni costo; i giornali e i mass media in generale ne sono la prova lampante: si sono infatti trasformati in pura e semplice propaganda, e hanno accolto la scellerata missione di imporre un pensiero unico, una verità assoluta pilotata dal potere di turno. È terrorizzante apprendere dall’autore che il giornalismo italiano si collochi al 58esimo posto nella classifica sulla libertà di stampa nel mondo (dietro il Sierra Leone, il Gambia, la Romania e a un passo dal Niger e il Kosovo). E se da una parte l’etica giornalistica sta naufragando irrimediabilmente, dall’altra la politica sta distruggendo pezzo per pezzo la società, offrendo un mix letale di panem et circenses e di divide et impera – «Siamo così presi da un’infinità di questioni irrilevanti, bombardati costantemente da intrattenimento e frivolezze, immersi in diatribe senza alcun senso e che non portano a nulla di veramente utile, da attraversare il nostro presente come spettri, dando così per scontato ciò che è tutto fuorché quello, a partire dalle piccole cose, dal poco e il lento». È uno scenario scoraggiante ma realistico, a cui l’autore cerca di offrire soluzioni, e di indicare direzioni per riappropriarci del nostro libero arbitrio.

Casa Editrice: Do it human Editori
Genere: Saggio/Manuale di crescita personale
Pagine: 320
Prezzo: 19,00 €

Contatti
www.matteogracis.it
https://www.instagram.com/matteogracis
http://www.facebook.com/matteogracis
www.doithuman.com

Booktrailer

Link di vendita online

Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieniMatteo Gracis


.
Fonte:
Francesco Lavorino
Addetto Stampa Il Taccuino Ufficio Stampa