Buona fortuna Komandante KK


Ritorna il Napoli calcio, per l’undicesimo anno consecutivo, nella splendida località di Dimaro-Folgarida, ai piedi delle maestose Dolomiti del Brenta, per il ritiro precampionato dall’8 al 19 luglio 2022.
Un appuntamento ormai consueto tanto che la Val di Sole è giunta a fregiarsi del titolo di “Napoli Official Summer Training Location” (Sede Ufficiale del ritiro estivo del Napoli Calcio).
Nel corso dei 10 giorni montani si sono avvicendate sessioni mattutine e pomeridiane di allenamento presso il vicino centro sportivo di Carciato. Non sono mancate poi le solite partitelle con le squadre del luogo per provare tecniche e schemi.
Un’occasione tanto attesa e rispettata dai tifosi napoletani che, spinti dalla passione per la maglia azzurra, hanno raggiunto lo splendido scenario di Dimaro per vedere dal vivo le esibizioni dei campioni azzurri.
Ma di quali campioni stiamo parlando? Lo scacchiere partenopeo ha perso i suoi alfieri migliori. Dopo l’addio di Lorenzo Insigne, partito a giugno per il Canada, non ancora del tutto digerito, un altro boccone amaro è stato propinato alla tifoseria. Stiamo parlando della cessione di Kalidou Koulibaly. La partenza di KK è una triste notizia che provoca un dispiacere enorme. Negli ultimi anni con il suo carisma il Komandante ha rappresentato la squadra riuscendo ad instaurare e gestire un legame forte e sincero con la città. Adesso pensare al prossimo campionato senza un centrale come lui è molto arduo.
L’operazione rientra nell’ottica del ridimensionamento voluto dal Presidente, con cui si può essere in disaccordo, ma cedere il difensore centrale più forte su piazza al Chelsea per 40 milioni di euro, con un ingaggio per il senegalese di 10 milioni a stagione è un affare che nessuno delle parti in causa poteva lasciarsi sfuggire.
È chiaro che a seguito di ciò il sentimento che aleggia a Dimaro è di delusione mista ad attesa ma soprattutto domina la speranza che possa esserci qualche buon acquisto all’altezza dei sogni perchè, malgrado tutto, nei tifosi prevale l’entusiasmo.
Anche la situazione relativa al reparto offensivo a disposizione di Luciano Spalletti è in discussione. Con Andrea Petagna in orbita Monza, per l’attacco il club di De Laurentiis potrebbe pensare a Giovanni Simeone. Il Cholito, protagonista di un’ottima stagione, potrebbe infatti arrivare in azzurro in prestito con obbligo di riscatto fissato a circa 15 milioni.
Resta ancora in bilico la storia con Mertens che potrebbe restare in azzurro considerato gli ultimi spiragli che si sono aperti per la permanenza dell’attaccante belga. Dries dunque potrebbe accettare la nuova proposta di 2,5 milioni di euro del club del Presidente. Perchè perdere tre bandiere, tutte insieme, sarebbe una mazzata molto pesante per i tifosi e sebbene l’ambiente Napoli stia cercando di rassicurare l’uditorio, alle parole devono seguire necessariamente i fatti altrimenti sono solo chiacchiere.