Anatomia di una mente immorale di Luigi Stefanazzi


È decisamente affamato d’amore François. Ha bisogno di sentirsi speciale per qualcuno e non di essere visto come un trofeo o come uno strumento di mero piacere. Vuole essere rispettato. Amato anche per le sue ingenti insicurezze. E sono proprio queste ultime a renderlo facile preda di Gérard, un uomo più grande di lui di quasi quindici anni che rimane affascinato dalla sua ragguardevole bellezza. Capisce le sue paure e, pur di trarre piacere da quel corpo che lo affascina, innesca un gioco perverso: lo invita al cinema. È il suo insegnante di dizione a scuola di teatro, che male c’è se guardano qualche film insieme? Ma prima ceneranno a casa sua: il cibo è ottimo, lui è un bravo chef, e il vino, che continua a versare copioso nel bicchiere di François, divino: gli basta qualche parola ben mirata, una carezza ed ecco che il giovane cade tra le sue braccia di lupo. È la sua prima volta con un uomo: ha paura e si sente sulle prime piuttosto impacciato, ma poi si lascia andare tra le braccia del suo amante che è molto navigato e decisamente esperto. Gli fa scoprire un mondo fino a quel momento a lui sconosciuto che, se di primo acchito, lo aveva spaventato, ora lo ammalia sempre più. Lo desidera, lo brama con tutto se stesso e Gérard lo ha capito: gli basta guardarlo un istante per comprenderlo. Sa che deve istruirlo, vista la sua inesperienza, ma che potrà diventare un amante eccellente, sebbene non l’unico. Non per un uomo come lui che ha sempre bisogno di nuovi stimoli e di nuove avventure. E poi non può legarsi seriamente a un uomo! Lui è sposato con la splendida Valerie, una psicoterapeuta molto affermata, che gli lascia molto spazio. Dormono in letti separati e ognuno sostanzialmente fa la propria vita. Ma di lasciarla e di rompere il matrimonio non se ne parla! Tuttavia François si illude di poter essere almeno l’unico uomo per lui: non può infatti sopportare di dividerlo con un altro! Non dopo quello che c’è stato tra di loro. Non può essere solo sesso, deve essere qualcosa di più perché lui lo ama, lo ama profondamente anche se poi, con il passare del tempo, capirà, a sue spese, che questo è un amore sbagliato. Un amore che lo soffoca e che non gli rende giustizia: Gérard è solo un pavone, capace di corteggiare e di ottenere tutto quello che vuole, salvo poi stancarsi di ciò che ha ottenuto. Lo allontana, ma poi quando ne sente la mancanza, lo rivuole. E’ il suo giocattolo. Lui non può dirgli di no, sebbene François si illuda di poterlo fare. Troverà la forza di dirgli definitivamente addio, cercando di amarsi un po’ di più o cadrà sempre più nel baratro del dolore?

Casa Editrice: Astro Edizioni
Collana: Storie di vita
Genere: Romance
Pagine: 320
Prezzo: 15,90 €

Contatti
https://www.facebook.com/LuigiStefanazziScrittore/

Homepage

Link di vendita online

Anatomia di una mente immorale


https://www.ibs.it/anatomia-di-mente-immorale-libro-luigi-stefanazzi/e/9788833171135


.
Fonte:
Francesco Lavorino
Addetto Stampa Il Taccuino Ufficio Stampa