Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

28 Ottobre 2020

Grande successo per l’ultimo concerto della rassegna combin en musique 2020


Si è confermata un’occasione per ascoltare grande musica proposta con rara spontaneità e leggerezza, che si aggiunge all’originalità e al virtuosisimo degli esecutori, quella del 23 agosto nello scenario altamente suggestivo de Le Fonderie, località La Fabrique a Valpelline, per “Cello Ribelle – Almost 3” con la voce di Flavia Barbacetto, e il violoncello di Stefano Cabrera.
Ospiti ampiamente noti nel panorama artistico contemporaneo, così come tutti i musicisti coinvolti nella rassegna Combin en Musique 2020, nonostante la complessità dell’organizzazione in tempistiche ridotte a causa dell’incertezza sulle normative e sull’evolversi della situazione Covid-19.
“Sì, di solito programmiamo con larghissimo anticipo -dice il direttore artistico Maestro Federico Bagnasco- tuttavia anche in questa circostanza siamo riusciti a proporre concerti di qualità, originali, anche in prima assoluta come quello con Ares Tavolazzi ‘Deep Conversations’, e a far amare ed apprezzare il territorio a un pubblico eterogeneo. I musicisti sono rimasti entusiasti anche dell’ambientazione, tanto che alcuni di loro sono tornati e torneranno per trascorrere dei giorni di ferie da queste parti”.

“Il calore del pubblico ci ha spinto a continuare con tenacia- spiega il vicesindaco di Ollomont Simona Oliveti- anche quando le forti piogge non ci hanno consentito di tenere i concerti nelle splendide location naturali prescelte oppure la frana sul Mont Velan ha deviato i nostri progetti. Tra le serate che porto nel cuore sicuramente il recital pianistico di Valentina Messa, ma al posto delle stelle cadenti è arrivata la pioggia! E’ stato straordinario vedere il pubblico fermo, attento, impassibile, con mantelline o ombrelli sino alla fine per ascoltare l’intero programma. Ad ogni evento a cui ho assistito i fruitori si sono dimostrati interessati, competenti e partecipi”.
“Il dispiacere -conclude Federico Bagnasco- è non essere stati nelle condizioni di adempiere fino in fondo all’obiettivo del Festival, cioè valorizzare il territorio, a causa delle difficoltà legate al maltempo e alle sue conseguenze. Non abbiamo potuto presentare alcuni luoghi magici della Valle e, tra le altre cose, non è stata possibile l’evento in collaborazione con la Cooperativa Latte e Fontina previsto all’inaugurazione. Oltretutto già le circostanze relative all’emergenza sanitaria e alle sue conseguenze ci hanno impedito la realizzazione di alcune iniziative messe in cantiere: laboratori, concerti itineranti, collaborazioni con altre realtà musicali del territorio bloccate dall’emergenza epidemiologica, valorizzazione di spazi significativi al chiuso”.

Presto sulla Pagina Facebook di Combin en Musique oltre agli scatti serata per serata saranno disponibili diversi video degli eventi per lasciar spazio alle emozioni e ai ricordi, dando l’arrivederci al 2021.


.
Fonte:
Giulia Cassini

Tags: , , ,