Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

23 Ottobre 2020

Le anticipazioni della stagione 2020-2021 del Teatro Regio di Torino


«Il punto di partenza ideale che ho scelto per la mia prima Stagione al Regio sarà la grande varietà di linguaggi estetici che genera l’incontro dello spettacolo lirico con la regia teatrale, nel rispetto della tradizione o nella ricerca della contemporaneità». Il Sovrintendente e Direttore artistico del Teatro Regio, Sebastian F. Schwarz, ha anticipato le linee guida della Stagione 2020-2021 con cui il Teatro Regio rialzerà il sipario a novembre, dopo il concerto d’apertura della Stagione sinfonica con Orchestra e Coro Teatro Regio Torino diretti dal maestro Stefano Montanari il 28 ottobre.


Il flauto magico - foto di scenaUn itinerario di respiro internazionale con 14 titoli, di cui 5 nuovi allestimenti e 5 opere mai rappresentate al Regio, proposti da importanti firme registiche. Un ventaglio di proposte che spazia dal Settecento viennese di Mozart, Antonio Salieri e Florian L. Gassmann al contemporaneo inglese Thomas Adès, passando per i grandi classici del repertorio italiano, francese e mitteleuropeo dell’Otto-Novecento.


Un ballo in maschera - foto di scenaLa messinscena degli spettacoli sarà affidata ad affermati registi di differenti generazioni e sensibilità, fra cui Barrie Kosky, Sophie Hunter, Christof Loy, Francesco Micheli, Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi – per la prima volta ospiti del Regio – e Laurent Pelly, Gabriele Lavia e Lorenzo Mariani, che ci hanno accompagnato in diverse stagioni. Protagonista di un atteso debutto operistico l’archistar Santiago Calatrava, che immaginerà l’allestimento dei Dialoghi delle Carmelitane.


Jenůfa - foto di scenaA inaugurare la Stagione 2020-2021 sarà Jenůfa di Janáček, assente dal nostro palcoscenico da ben 50 anni. Nel segno della continuità con la Stagione 2019-2020, interrotta lo scorso marzo a causa dell’emergenza sanitaria, saranno finalmente portati in scena il nuovo allestimento de La bohème di Puccini, la Passione secondo Matteo di Bach e Don Pasquale di Donizetti.


La finta semplice - foto di scenaLa Stagione 2020-2021 verrà presentata nella sua totalità, con i direttori d’orchestra e i cast, nel mese di settembre, nella speranza che, entro quel mese, ci venga data la possibilità di riaprire completamente la sala del Teatro.
.
Fonte:
Teatro Regio di Torino
Weblink:
https://www.teatroregio.torino.it/news/anticipazioni-stagione-2020-2021

Tags: , , ,