Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

31 Ottobre 2020

Le tradizioni perdute della bella epoque


Per me l’Unione europea può diventare una nazione.
Tutte le nazioni per andare avanti devono avere le proprie tradizioni, la propria storia.
Senza la tradizione non vi è una identità nazionale.
Le tradizioni dell’Europa continentale, secondo me, a parte la Francia le ha di fatto perse con le due guerre mondiali.
Bisogna cercare a tutti i costi di capire cosa è successo per migliorare.
L’ultimo periodo positivo dell’Europa, secondo me, è stato quello della Belle Epoque, dal 1871 al 1914.
Poi con la Prima Guerra Mondiale si è rovinato tutto.
Per questo ho disegnato quattro militari: un italiano; un tedesco (NDR: nell’immagine grande); un francese e un austro-ungarico del periodo della Belle Epoque.

Cavalleggero del Regio Esercito Italiano

Ufficiale Austro-Ungarico

Soldato francese

Spero possa essere un contributo, anche se piccolo piccolo, per fare un tuffo nel passato alla ricerca delle tradizioni perdute.

Tags: , ,