Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

22 Ottobre 2020

Lisa Giorè, “Parigi è un’altra cosa” è il nuovo singolo della cantautrice toscana


Parigi è un’altra cosa, nuovo singolo della cantautrice toscana Lisa Giorè racconta la storia dell’amore tra due ragazze problematiche, attraverso i ricordi ed i pensieri folli e disperati di una delle due: dal giorno del loro incontro in un ospedale, fino alla fine di tutto, in un viaggio immaginario in giro per il mondo che tocca luoghi conosciuti per essere l’ultima meta di chi desidera terminare la propria esistenza.
Cantautorato dalle sonorità pop/rock con inserti di canto armonico e throat singing, in un arrangiamento curato dal polistrumentista Mattia Mattei.

Lisa Giorè è una cantautrice con la fissazione per l’horror e per l’astronomia.
Affetta da una precoce predilezione per la musica di Alice e Battiato, inizia a studiare musica durante l’adolescenza, diventando una pessima chitarrista e una cantante poco incline al mostrarsi in pubblico.
Inizia a comporre i primi brani solo molto più tardi, compensando l’esiguità di accordi utilizzati, con testi maniacalmente ricercati e pieni di parole.
Nel 2016 pubblica il primo album auto prodotto “Le vie dell’insonnia”, realizzato insieme agli amici della band La Fabbrica di Polvere: una raccolta di dieci inediti agrodolci in cui si parla di ossessioni, percezione alterata della realtà e morte e nei quali la radice cantautorale viene ogni volta macchiata con qualcosa di diverso, toccando rock ed elettronica, sfiorando swing e folk.
Grazie a questo primo lavoro viene notata dalla Interbeat Records, etichetta per la quale pubblicherà il secondo album, già anticipato dal singolo “Sull’orlo del suicidio (come al solito)”, nel quale troveranno spazio racconti di disastri umani e sonorità pop-rock curate dal polistrumentista Mattia Mattei.
29 Maggio 2020 esce l’ultimissimo singolo “Parigi è un’altra cosa”.

Link al video: https://youtu.be/VVq2aA5bBmg

www.facebook.com/lisagiore


.
Fonte:
Sarah Zuloeta – Sorry Mom!

Tags: , ,