Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

20 Gennaio 2021

Covid-19: interventi per lo sport


Il Decreto Rilancio ha preso in considerazione , finalmente , anche il settore dello sport.
All’art. 216 del Decreto Rilancio si prevede che il versamento dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali, come previsto dall’Art. 95 del DL Cura Italia è spostato al 30/06/2020. I versamenti dei predetti canoni possono essere pagati senza sanzioni o interessi in unica soluzione il 31 luglio o in un massimo di 5 rate a partire dal 31 luglio 2020.
Al comma 3 interviene un’importante previsione, ovvero che la sospensione delle attività sportive , disposta con vari DPCM, sia da considerare “quale fattore di sopravvenuto squilibrio dell’assetto di interessi pattuito con il contratto di locazione di palestre, piscine e impianti sportivi di proprietà di soggetti privati”, e pertanto il conduttore ha diritto, limitatamente alle mensilità da marzo a luglio 2020, ad una riduzione del canone di locazione, che si presume pari al 50%.
Contestualmente, si prevede che la sospensione delle attività sportive sia anche da valutare quale fattore di sopravvenuto squilibrio tra le parti e ricorra la sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta in relazione ai contratti di abbonamento. Pertanto i soggetti acquirenti possono “presentare, entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto, una istanza di rimborso del corrispettivo già versato per i periodi di sospensione dell’attività sportiva, allegando il titolo di acquisto o la prova del versamento effettuato, Il gestore dell’impianto sportivo, entro trenta giorni dalla presentazione dell’istanza, in alternativa al rimborso del corrispettivo, può rilasciare un voucher di pari valore incondizionatamente utilizzabile presso la stessa struttura entro un anno dalla cessazione delle predette misure di sospensione dell’attività sportiva”.
Le modalità applicative saranno definite con un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, da adottare.

Tags: , , ,