Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

23 Settembre 2020

È uscito “Isolated Escape Key” dei Vertical Lines


Cinque travolgenti brani compongono il nuovo lavoro in studio dei Vertical Lines,ad anticipare l’uscita del prossimo album.

TRACKLIST:

LIGHTDROPS è un breve brano totalmente strumentale che sancisce per i Vertical Lines un nuovo inizio. Si riparte dalla chiusura del disco precedente, The Ghost Inside of Me, con un sound fresco, nuovo, pieno di sintetizzatori e di riff incisivii grazie anche alla presenza di una chitarra sintetizzata, quasi liquida: il suono che le invisibili gocce di luce fanno quando toccano terra.

Fooled Again è la prima canzone cantata dell’EP, si tratta di un travolgente pezzo rock che inizia con cattiveria. È prepotente e dirompente, stabilisce un ritorno alla realtà dopo l’eterea LIGHTDROPS. Il testo, incentrato sulla tematica dell’errato pensare all’amore come via di fuga felice dalla realtà, unisce parole semplici ad emozioni concrete, quotidiane, che tutti nella vita hanno provato.
La dolceamara malinconia della voce è avvolta da linee di basso sinuose, sostenute da una batteria incalzante e chitarre ultra distorte.

Hurricane è un segno di speranza. È una fuga. Che sia in coppia, in gruppo o in massa non importa. È il sogno di poter seguire un modello, una forza della natura che ti trascina e ti allontana da tutto ciò che è negativo. Ritornelli come inni da stadio, da cantare insieme, come fratelli, come presa di coscienza della debolezza dell’essere umano come singolo, trasformata in una potenza inarrestabile quando ci si unisce.

Feathers & Flowers è il brano a cui la band di Modena affiderà il primo videoclip.
Il pezzo narra una turbolenta relazione, una storia di tanti di noi, che si districa fra sentimenti ed emozioni contrastanti: amore e dolore, colombe e pistole, la speranza vana di redenzione, dissolta in un mare di “fiori e piume”.

La chiusura dell’EP è affidata ad Erased, il pezzo più aspro e potente dell’intero lavoro.
Il testo è un diretto atto d’accusa alla società moderna, che ti spreme fino all’ultima goccia fino a farti consumare e scomparire. E’ ancora una volta il gusto agrodolce dei Vertical Lines a colpire: l’ineluttabilità della morte che però, citando il testo della canzone, “non ha nome” e non guarda in faccia nessuno.

VERTICAL LINES

La band nasce nell’Agosto 2014 a Modena con l’intenzione di emergere nella scena rock locale comunicando emozioni con un sound melodico e alternativo.
Caratterizzati da un suono aggressivo e al contempo malinconico I Vertical Lines danno vita ad un insieme di canzoni che vogliono colpire direttamente le emozioni più profonde di chi le ascolta.

Successivamente all’uscita del primo lavoro, il “Victory” Ep del 2015, i Vertical Lines entrano in studio per dare vita dal primo album “The Ghost Inside of Me” uscito il 25 ottobre 2016.

Dopo un cambio di formazione, un’entusiasmante esibizione al DistrArte Festival (Ascoli Piceno) come apertura al leggendario Marky Ramone, e due incredibili show di supporto alla talentosa band inglese In Dynamics a Milano e Modena, i Vertical Lines si preparano alla registrazione del loro secondo LP, anticipato dall’uscita dell’EP Isolated Escape Key il 29 Novembre 2019 presentato in anteprima assoluta allo Stones Café di Vignola (MO) il 22 Novembre.

ISOLATED ESCAPE KEY E’ PRESENTE IN TUTTI I DIGITAL STORES E PIATTAFORME STREAMING.

Spotify – iTunes – Amazon – Google Play – Deezer

www.facebook.com/verticallinesband
.
Fonte:
Sarah Zuloeta

Tags: , , ,