Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

19 Settembre 2019

Calcio – La versione di Wanda


Dopo ben sei mesi il caso è chiuso. Mauro Icardi ha lasciato l’Inter per il PSG. Per anni il suo rapporto nell’ambiente del club nerazzurro è stato altalenante ma dal febbraio di quest’anno la situazione era diventata davvero irrecuperabile. Problemi all’interno dello spogliatoio, prestazioni negative in campo, perdita della fascia di capitano, poi la sospensione, quindi il reintegro e per finire la questione legata alla sua cessione che ha imperversato sul mercato. Una querelle che ha tenuto banco per tutta l’estate e non sembra destinata a finire nell’immediato. Anche perché, se l’argentino ha traslocato in Francia al Parco dei Principi, Wanda Nara, sua moglie ed agente, ha deciso di restare a Milano dove continuerà a snocciolare opinioni la domenica sera al programma Mediaset, Tiki Taka, condotto dal giornalista Pierluigi Pardo, sempre che la tensione fra i due diminuisca.

Sul caso la strategia di Wanda è stata definita fallimentare, se si pensa che un giocatore come Icardi, ex capitano e autore di 124 gol per l’Inter, sia andato via fra l’esultanza e la contentezza della piazza nell’ultimo giorno di mercato.

Mentre la cessione dell’ex capitano argentino al Paris San Germain viene considerata una grande vittoria di Marotta che è riuscito a liberarsi di una grana senza cederlo alla Juve, il club che lo stesso Maurito aveva scelto.

La Juventus, che avrebbe voluto fortemente Icardi, alla fine è rimasta con un pugno di mosche in mano. Paratici infatti, in difficoltà nelle cessioni, si è ritrovato con una rosa smisurata e poche disponibilità per ulteriori acquisti. Ma il duello fra Paratici e Marotta, a livello contabile, prevedeva uno scambio Dybala-Icardi che si sarebbe rivelato conveniente per entrambe le parti in causa. Marotta avrebbe dato Icardi alla società bianconera solo in cambio di Dybala ma Paratici non avrebbe avuto il via libera da parte dei vertici del club. Pertanto la rivalità tra maestro ed allievo è finita con il trionfo dell’ex dirigente juve che è riuscito a liberarsi del problema Icardi negandolo alla juventus e spedendolo al PSG.

Da parte sua Wanda, l’imprenditrice, show girl, ed opinionista tv, racconta che ha gestito il tutto solo per amore del suo Mauro, per il suo bene che, in fondo, è il bene di entrambi. Infatti tra le opzioni valutate, andare al PSG è stata la peggiore. Mauro è andato a Parigi da solo lasciando a Milano la famiglia e tutto il resto. I ragazzi, che frequentano la scuola in Italia, si divideranno tra Milano e Parigi. Molto più comodo sarebbe stato un trasferimento in un club italiano.

Nella versione di Wanda l’Inter e Icardi rimangono come fidanzati in pausa di riflessione. I loro rapporti si sono deteriorati per tanti malintesi, ma la voglia di giocare nell’Inter è l’amore per i tifosi restano. Questi i fatti: l’Inter aveva necessità di vendere Icardi e la prima tappa di questa strategia prevedeva toglierli la fascia di capitano. Icardi infatti, da capitano dell’Inter, non sarebbe mai andato alla Juve. Da quel momento i rapporti si sono incrinati. È intervenuto l’infortunio che ha tenuto l’attaccante fuori dalle sfide europee, interpretato dall’ambiente come rifiuto a scendere in campo. Poi le dichiarazioni della moglie manager sono state travisate ed intrise di cattiveria e bugie. In questa situazione Wanda è stata dipinta come la cattiva della storia mentre in realtà, in qualità di procuratrice-agente, è colei che l’ha risolta avendo fatto il meglio per il suo assistito, procrastinando a fine stagione la scelta per il futuro. Un futuro che auspica ancora in Italia accordando una priorità sempre all’Inter.

Tags: , , , , ,