Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

20 Maggio 2019

I novant’anni di Braccio di Ferro


Un marinaio muscoloso e tatuato, orgoglioso del suo tatuaggio, accanito fumatore di pipa e goloso di spinaci, con una scatoletta sempre a portata di mano, da strizzare, per prendere a pugni il rivale Bruto, in difesa della magrissima fidanzata Olivia: questo l’amatissimo personaggio di Braccio di Ferro.
Il 17 gennaio 1929, fece la sua prima apparizione nei “cartoons” dell’americano Elzie Crisler Segar, nella striscia a fumetti, creata per il “New York Journal”, “Thimble Theatre”, poi rinominata “Popeye”.
Portato sullo schermo da Dave e Max Fleischer (chi non ricorda la sigla, con il suono del fischio del treno?!), Popeye comparve a pochi giorni di distanza da un altro mito dell’animazione, “Tin Tin”, di Hergè, (fumettista belga, all’anagrafe Georges Prosper Remi). Secondo la leggenda, Segar si ispirò ad un certo Frank “Rocky” Fiegel, un suo concittadino, noto per i modi burberi.
Tutti i bambini, cresciuti negli anni del successo del personaggio, si sono sentiti pronunciare da mamme e nonne la famosa frase: “Mangia gli spinaci, che diventi forte come Braccio di Ferro!”.
I cartoni animati di Popeye erano così popolari durante la Grande Depressione, da far incrementare le vendite di spinaci, in America, del 33% e diventare il terzo alimento più consumato oltre oceano. In realtà, Popeye non è sempre stato un mangiatore di spinaci: nelle sue prime storie, ricavava i propri poteri strofinando la testa della gallina Bernice.
Circondato da personaggi come Swee’Pee (Pisellino, il figlio adottivo avvolto nella sua copertina di lana), J. Wellington Wimpy (Poldo Sbaffini, l’uomo dei panini) ed il padre Poopdeck Pappy (Braccio di Legno), deve la sua fama allo studio che ne realizzò le animazioni (oltre 200, dal 1930 al 1947), cioè l’azienda di Dave e Max Fleischer, avversaria della Disney, costretta poi a chiudere i battenti nel 1942.
In Italia Braccio di Ferro arrivò nel 1935, contagiando il genio di Benito Jacovitti. Tre anni dopo la striscia venne, però, bandita da Mussolini, insieme a tutti i personaggi di Walt Disney, perchè non italiani.
Nel 1980 è uscito il film ​”Popeye, Braccio di ferro”, co-prodotto dalla Disney e dalla Paramount e diretto dal grande regista Robert Altman, con un giovanissimo Robin Williams al suo primo ruolo da protagonista. Per l’occasione, a Malta, venne costruito un intero set cinematografico, ancora oggi conosciuto come “Il Villaggio di Braccio di Ferro”, che attrae turisti da tutto il mondo.
Per festeggiare i 90 anni di Braccio di Ferro, è stata realizzate una strip di fumetti, intitolata “Popeye’s Cartoon Club” ed una serie animata su “King Features”, dal titolo: “Popeye’s Island Adventures”.

Tags: , ,