Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

27 Settembre 2020

F1 – L’avvento delle rosse


Il week end in Bahrein, dove si correrà di sera, inizia alla grande per le rosse di Maranello. Nella prima sessione di prove libere Leclerc e Vettel partono alla grande con i 2 migliori tempi .
Si rivede Fernando Alonso, test driver della McLaren, che non riesce a staccarsi dal mondo della Formula 1 e chissà , potremo rivedere il prossimo anno in pista.
Nella seconda sessione delle prove libere , le Ferrari sin dall’inizio dominano con Vettel e Leclerc, seguiti da Hamilton e Bottas.
Nel Venerdì il titolo non può che essere “Super Ferrari”.
Il Bahrein a giudizio dei tecnici è considerato uno dei tracciati più severi di tutte le applicazioni vetroresina, perché ha lunghi rettilinei e curve a gomito, tre le più impegnative, il che innalza in modo brusco le temperature dell’impianto frenante. Si pensi che in fondo al rettilineo, la temperatura raggiunge i 500 gradi centigradi , ed alla fine della curva si raggiungono addirittura i 1.000 gradi. Analizzando il disco dei freni, si potrà notare che vi sono dei fori , che permettono, in virtù della forza centrifuga , di espellere il calore. I dischi in carbonio, prodotti dalla Brembo racing, leader del settore , hanno un diametro di 278 millimetri, ci sono 32 millimetri di spessore ed è fatto in carbon carbon con un processo di produzione di circa sei mesi, come per le pastiglie anch’esse ventilate. La nota particolare è che è ininfluente il fatto che si corra di mattina o di sera, in quanto viste le temperature raggiunte dai freni non possono avere alcuna incidenza i 35 – 40 gradi del mattino.
Nella terza sessione di prove libere, per larghi tratti la Ferrari non riesce ad imporre il proprio ritmo, ma al cambio delle gomme Leclerc rifila 1’3 a Verstappen , fino ad allora primo e prende la leadership, seguito al giro successivo da Vettel .
All’ultimo giro utile della sessione Hamilton continua nell’anonimato prendendo 6 decimi di distacco da Leclerc solo nel primo settore, ma comunque alla fine riesce a conquistare il terzo posto.
Sabato partono le qualifiche ed in Q1 Leclerc e Vettel appaiono inarrivabili, terzo Hamilton seguito a sorpresa da Norris, Bottas.
In Q2 parte bene Hmilton , ma Leclerc a metà sessione si riporta in testa e Vettel è solo sesto perche resta nell’ingorgo e non riesce a staccare un buon tempo. Alla fine saranno fuori dalle qualifiche per la Pole Position piloti del calibro di Ricciardo, mentre in chiusura Vettel conquista la seconda posizione.
Nella Q3 parte a razzo Leclerc che conquista la prima posizione con 1’27’’958 seguito da Hamilton e Bottas, e Magnussen , quarto a sorpresa.
A 2’47’’ dalla fine entra in pista Sebastian Vettel per il suo personalissimo “one shot” e tentare la conquista della prima fila. Nel primo settore la differenza da Leclerc è praticamente nulla. Chiude con 2 decimi di ritardo dal compagno di squadra e si aggiudica la prima fila. In chiusura Leclerc conquista la prima pole position della sua carriera con 1’27’’856 che è anche il record della pista.
Grandissima Ferrari e grandissimo Charles Leclerc, un predestinato. Il secondo pilota più giovane nella storia della Formula 1 a conquistare la pole e il pilota più giovane nella storia della Ferrari.
Terzo il campione del mondo Lewis Hamilton.

Tags: , , ,