Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

 
Direttore: Vincenzo Di Guida

RSS Feed

16 Dicembre 2018

Per qualcuno è piatta


Spesso per definire una ragazza tutt’altro che formosa si usa dire che è “piatta come l’Olanda”. Infattii Paesi Bassi sono noti per essere una terra pressoché priva di qualsiasi rilievo montuoso o anche solo collinare. Qualcuno però è andato ben oltre, estendendo il concetto di terra piatta ben oltre i confini olandesi. Da un po’ di tempo, infatti, il web è pieno di messaggi e articoli pubblicati da gruppi di persone che propongono bizzarre teorie. Secondo buona parte di costoro la Terrra sarebbe piatta. I cosiddetti terrapiattisti sono convinti che esistano diverse prove a dimostrazione del fatto che il nostro Pianeta non sia affatto tondo. Secondo questi esperti del complotto la Nasa ci avrebbe mentito per tutti questi anni, producendo del materiale falso per convincerci che la Terra non sia piatta.
Alla fine del 2017 i cosiddetti Flat Earther si sono riuniti in occasione della Flat Earth International Conference che si è tenuta negli Stati Uniti. Fra di loro c’era Mark Sargent, che da anni sostiene che la Terra sia piatta e ha un canale Youtube molto seguito.
Nei suoi video Sargent mostra al mondo le prove di questo assunto. Il primo segnale importante è rappresentato dall’Antartide, che non sarebbe un continente, ma una massa costituita da ghiaccio che circonda il pianeta bloccando gli oceani. Non a caso questa parte della Terra non appartiene a nessuno ed è il frutto di un trattato fra le nazioni industrializzate.
Un’altra prova importantissima (e banale) deriverebbe dal nostro sguardo. Se qualcuno guarda verso l’orizzonte tutto è piatto. Non solo: per i teorici del complotto se la Terra fosse tonda l’acqua e qualsiasi corpo composto da essa dovrebbe avere una curvatura con un rigonfiamento al centro. In realtà invece le superfici di questo tipo sono piatte. Indovinate perché?
Ma non è finita qui: per gli studiosi che da anni cercano di dimostrare tale teoria, non esiste nessuna immagine autentica della Terra. Sostengono infatti che tutte le foto che abbiamo siano state photoshoppate e quindi sono da considerare false!
Allo stesso modo il fondo piatto delle nuvole dimostrerebbe che anche il nostro Pianeta è fatto allo stesso modo. Infine i terrapiattisti sono certi che l’idea che la Terra è tonda derivi anche da un’insegnamento che abbiamo ricevuto a scuola.
Secondo questi fenomeni, poiché in tutte le aule scolastiche e nei libri la Terra viene rappresentata in questo modo, siamo convinti che si tratti della verità e non la mettiamo in dubbio!
Ormai questa setta conta adepti in tutto il mondo; costoro nei loro convegni in una sola ora sono in grado di smontare secoli di sapere umano, di scienza e di verità ormai conclamate. Ma vediamo di scoprire le più curiose ed esilaranti tra le loro teorie, se non altro per capire cosa e dove può arrivare la mente umana, e quanto le teorie complottistiche possano offuscarla negando persino l’evidenza più concreta e reale. Teorie che persino Beppe Grillo, sul suo blog, definisce “allettanti” e le analizza con estrema serietà (la cosa non ci stupisce, chissà perché…).
Alcuni gruppi di terrapiattisti, in Italia, organizzano anche dei congressi durante i quali si riuniscono per parlare delle loro teorie e da poco il programma televisivo “Le Iene” ha mandato in onda un servizio che propone proprio una di queste riunioni, con interviste e dichiarazioni a volte agghiaccianti. Qualcuno, nel servizio delle Iene, dice ad esempio che “Il polo nord è al centro della Terra piatta e che il polo sud si sviluppa invece tutto intorno“. Inoltre, la terra che noi conosciamo sarebbe solo una parte del nostro pianeta, e dunque i nostri continenti sarebbero al centro di altre terre ancora sconosciute che stanno intorno ad esse.
Tra l’altro, una delle conseguenze più balzane della teoria è che l’Australia… non esiste!
Alcuni si spingono a dire che avendo la stessa forma del Molise, non è possibile che esista perché è del tutto improbabile che esistano due terre con la stessa forma. Beh, andate a dirlo agli Australiani, e vediamo come reagiscono!
Vi sarete ormai resi conto che probabilmente un normale T.S.O. per questi individui non sarebbe sufficiente. Ma non finisce qui, perché (sappiatelo e ditelo a tutti quelli che conoscete!) lo sbarco sulla Luna non è mai avvenuto, anzi: nessuna missione spaziale è mai stata effettuata! E’ tutto un bluff, messo in pratica non si sa da chi e non si sa perché. O almeno di questo sono convinti i terrapiattisti. Dunque, in poche parole, da Neil Armstrong a Samantha Cristoforetti, gli astronauti sarebbero tutti degli attori che interpretano una parte assegnata loro da un gruppo di “persone dai poteri forti” non ben identificate, che hanno come obiettivo quello di schiavizzare tutta l’umanità.
Per inciso, mi è capitato di recente di leggere un tweet di Astrosamantha che non ha esitato a ‘trollare’ uno di questi decerebrati il quale le chiedeva, più o meno: “Ciao @Astrosamantha, posso farti una domanda chiedendoti di essere sincera? La terra é tonda o piatta?” Al che la brava astrofisica italiana con un senso dell’umorismo non comune ha twittato: E’ tetraedrica. Una scomoda verità che la potentissima lobby internazionale della terra piatta vorrebbe tenerci nascosta.”
E questo grande bluff si starebbe perpetrando da millenni, non di certo da qualche decennio. Si tratta di un vero e proprio complotto che ha attraversato i secoli e che è stato voluto da poteri occulti e forti guidati da Satana in persona. E persino la NASA sarebbe un ‘prodotto’ del demonio. Secondo questi complottisti il nome stesso, NASA, sarebbe acronimo di ‘Satan’, anche se effettivamente proprio acronimo non è. Tutte le immagini della Terra e dell’universo prodotte dalla NASA sarebbero foto modificate e prive di alcun fondamento.
E i dinosauri? I terrapiattisti hanno una teoria anche per quelli, ovviamente. E la teoria è che non sono mai esistiti. Già, perché prima di noi la Terra era abitata da giganti, e non da dinosauri. Giganti che hanno ovviamente costruito i monumenti megalitici come ad esempio quelli di Stonehenge, e non solo! Hanno anche costruito le grandi cattedrali, come la basilica di San Pietro in Vaticano, o il Duomo di Milano. Ed è anche ovvio, secondo i terrapiattisti, perché altrimenti come avrebbero potuto gli uomini mettere in piedi edifici così alti? Devono essere stati per forza i giganti… Ad avallare queste loro idee anche il fatto che intorno alla nostra Terra piatta ci sia una montagna di ghiaccio alta ben 400 km, di colore smeraldo, lunga 72000 km e presidiata da un esercito di migliaia di uomini, messi lì non si sa da chi e che si nutrono di ciò che la terra, quella ghiacciata presumibilmente, offre loro. Probabilmente la Terra di Mordor descritta da Tolkien ha offerto più di uno spunto a questi incoscienti…
Di delirio in delirio si giunge ai cancelli della Follia, dove scopriamo che Einstein era un impostore; la forza di gravità sulla Terra non esiste; il complotto che dura da secoli invece esiste, ma non si sa chi lo abbia messo in atto e per quale motivo; la NASA è gestita da Satana; le scie chimiche esistono, servono a lobotomizzarci e vanno combattute con ‘dispositivi orgonici’, ovvero i ‘notissimi’ aspiratori di etere; non siamo nati sulla Terra, ma in un posto non ben noto e poi qualcuno ci ha messo qui per un motivo sconosciuto. Su questi argomenti, è ovvio, i terrapattisti più ‘istruiti’ scrivono libri che fruttano loro fior di quattrini, perché sono molte le persone che vogliono ‘vederci chiaro’ e si danno a queste letture ‘illuminanti’.
I commenti a tutto questo sono superflui, perché queste teorie astruse e imbarazzanti gettano all’aria secoli di storia, di scienza e di conoscenza umana. Ma una domanda sorge spontanea e con prepotenza si fa largo tra i tanti interrogativi che questi ‘lungimiranti’ terrapiattisti riescono a suscitare in chiunque: noi esseri umani abbiamo davvero un cervello nella nostra scatola cranica, o qualcuno ha solo un microchip messo lì non si sa da chi, non si sa perché, e che a volte funziona anche maluccio? Chissà, la risposta forse non la sapremo mai, perché i ‘poteri forti’ non vogliono farcelo sapere!
Sappiamo invece molto bene una cosa, fattuale e dimostrabile: costoro hanno lo stesso diritto di voto mio e vostro.
E questo mi fa paura.

Tags: ,