Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

26 Ottobre 2020

Che bravi questi Stregoni!


Il derby torna in Campania. Finalmente dopo 88 anni di storia il Benevento approda alla serie A. Dopo Spal ed Hellas Verona, i giallorossi sanniti sono la terza squadra promossa nella massima serie, uscita vincente dai playoff. Successivamente al pareggio 0-0 dell’andata con il Carpi, ai campani di Baroni bastava un ulteriore pareggio nella partita di ritorno dell’8 giugno, considerato il loro migliore piazzamento in classifica, ma la strega portafortuna ha siglato il vantaggio di misura con rete del rumeno Puscas al 32° del primo tempo, portando così il risultato in cassaforte. Inutili, soprattutto nella ripresa, sono state le diverse e pericolose incursioni del Carpi volte al ribaltamento della sua sorte, e parimenti non è servito l’inserimento di Lasagna poco dopo l’inizio della seconda frazione di gioco. Menzione particolare invece merita il raddoppio sfiorato dal Benevento con Viola che, con un tiro missile da circa 25 metri di distanza ha colpito solo il palo interno.
Quello del Benevento è un grande successo, un trionfo di tutto il team, un gruppo coeso e volitivo che, come esordiente in serie B, quest’anno sotto la guida di un brillante tecnico, Marco Baroni, noto ai più per aver regalato con una sua rete il secondo scudetto al Napoli, è riuscito a proporre un bel calcio, gradevole e concreto ma soprattutto efficace in fase difensiva. Vale la pena ricordare che l’estremo difensore, Cragno, per ben 15 gare non ha subito reti ed il centrale difensivo, nonché capitano della squadra, Lucioni, si è dimostrato un baluardo invalicabile. Per non parlare del centravanti Ceravolo che si è rivelato determinante in molte partite decisive.
Grande ammirazione inoltre va tributata al Presidente Oreste Vigorito che, come un buon padre di famiglia, ha dimostrato il suo attaccamento alla squadra credendoci sin dal primo momento.
Questa promozione infine acquista particolare pregio, tanto da rappresentare un fatto unico nella storia del calcio in quanto il Benevento è l’unica squadra che risalendo dalla Lega Pro, ha raggiunto al primo tentativo la serie A, militando per un solo anno nella serie cadetta.
Siamo orgogliosi di accogliere e dare il benvenuto in serie A a questa compagine campana che viene a rappresentare assieme a Napoli e Crotone il calcio meridionale ad alti livelli. Ancora complimenti a tutti, alla squadra, alla dirigenza, allo staff tecnico, alla città ed ai suoi tifosi, ora è il momento della gloria e dei meritati festeggiamenti che l’impresa richiede, ma occhio…..adesso si fa sul serio.