Vai a…

WeeklyMagazine

settimanale di fatti, notizie, cultura

RSS Feed

22 Ottobre 2020

Nicky Hayden: si trema ancora per lui


Aggiornamento del 23/05/17:
Hayden non ce l’ha fatta. Lutto nel mondo del motociclismo.

Il gravissimo incidente occorso al pilota motociclistico Nicky Hayden, fa tornare alla ribalta il tema della sicurezza stradale e, in particolare, quella dei ciclisti.
I tanti incidenti che ogni anno occorrono, sono dovuti a cause che possono farsi risalire alla scarsa disciplina degli automobilisti ma talvolta anche, purtroppo, a diminuita attenzione dei ciclisti alla loro stessa sicurezza.
Nel caso di specie, Hayden sembra sia sbucato improvvisamente da una stradina secondaria, immettendosi su una via principale a scorrimento veloce.
Sembrerebbe, inoltre, che stesse ascoltando musica con un lettore mp3 trovato ancora in funzione sul luogo del grave incidente ma la circostanza è ancora tutta da verificare.
Analogamente da appurare quale fosse la reale velocità dell’auto sulla quale viaggiava il giovane riminese che ha investito il campione e che ora non si da pace per l’accaduto. Hayden, infatti, versa tuttora in condizioni gravissime.
Lo stesso automobilista, atto dovuto da parte del magistrato inquirente, è stato iscritto nel registro degli indagati con la ventilata accusa di lesioni stradali.
Qualunque sarà le risultanze delle perizie disposte dal giudice, resta l’amara considerazione di una scarsissima cultura della sicurezza che regna sovrana sulle strade italiane.
Se il numero di morti bianche, ossia sul lavoro, sembra un bollettino di guerra, si sappia che quello delle morti stradali è (e di gran lunga) superiore.